• Sei il visitatore n° 189.831.393
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 19 dicembre 2014 alle 23:22

Lenzuola listate a lutto appese lungo le strade, il mondo del lavoro protesta

La scorsa settimana erano state notate nel casatese. Questa mattina le lenzuola bianca listate a lutto sono comparse lungo le strade principali di mezza provincia, da Lecco a Calco passando per Calolziocorte e sconfinando verso Rovagnate, Bevera, Buciago e Nibionno.

Decine ne sono state appese nottetempo ai pali della segnaletica verticale, su cancellate di aziende oppure in altri punti ben visibili come il sovrappasso pedonale di Maggianico. Insomma, chiunque quest'oggi si è trovato a percorrere anche per brevi tratti le arterie più trafficate della zona, si è imbattuto nei drappi bianchi (in alcuni casi dei pezzi di telone plastificato) con striscia nera obliqua simbolo di protesta, si ritiene, dell'imprenditoria locale. A lanciare l'iniziativa, nei mesi scorsi, era stato infatti un artigiano di Carugo, nel comasco, che, per primo, aveva esposto il lenzuolo listato a lutto fuori dalla propria ditta invitando i "colleghi" a fare altrettanto.


Il lenzuolo bianco con la banda nera è divenuto così un segno semplice per chiedere azioni pragmatiche volte a recuperare e a migliorare l'attrattività dell'Italia come terra di opportunità, che richiama la necessità di un forte cambiamento, di una sorta di rivoluzione pacifica come reazione alla crisi e agli scandali etico-politici di questo periodo.

Difficile ipotizzare, non essendo stato "rivendicato" il gesto, chi nottetempo ha esportato la protesta nel lecchese. Ma sicuramente l'iniziativa non è passata inosservata.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco