Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 79.001.775
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 30 novembre 2019 alle 09:45

Pescate: un regolamento per il contrasto all'evasione dei tributi

È stato approvato nei giorni scorsi dal Consiglio Comunale di Pescate un regolamento per il contrasto all’evasione dei tributi locali da parte di attività commerciali e produttive del territorio, che entrerà in vigore dal 1° gennaio 2020.
Ai fini della sua applicazione, si ritiene che possa esserci “irregolarità tributaria” in presenza di un debito superiore ai 500 euro nei confronti dell’ente comunale, che può dunque notificare l’avvio del procedimento di sospensione dell’attività assegnando un termine di 60 giorni per la regolarizzazione: decorso infruttuosamente tale periodo, viene emesso un ulteriore analogo provvedimento per i successivi 90 giorni, alla fine dei quali – in caso, ancora, di mancata regolarizzazione – il Comune può stabilire il divieto di prosecuzione dell’attività.
“A Pescate – commenta il sindaco Dante De Capitani – le sofferenze nel pagamento di tasse e imposte sono molto basse, inferiori al 5% delle utenze, ma anche qui ci sono casi di attività commerciali che non pagano i tributi nonostante i ripetuti solleciti da parte nostra: dal prossimo anno, grazie a questo regolamento, potremo sospenderne l’attività, è una questione di correttezza nei confronti di tutti”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco