Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 78.594.553
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 01 dicembre 2019 alle 15:15

Pescate: festeggiato il 20° anniversario di fondazione del gruppo di Protezione Civile

Festa grande, stamani, per la protezione civile di Pescate, che vent’anni fa muoveva i primi passi verso la costituzione e la formalizzazione del gruppo, attivo sul territorio dal 1998.

Le celebrazioni sono cominciate alle 10, con la funzione presieduta dal parroco Matteo Gignoli che, dopo le letture, ha riservato qualche parola per elogiare i membri del corpo dei volontari, costantemente attivi in caso di emergenze o per prestare aiuto dove c’è bisogno: “è lodevole quando qualcuno ha del tempo e decide di ritagliarlo per la società, per la comunità”, sottolineando come quello dei volontari della protezione civile sia “un esempio bello, una bella testimonianza: stare insieme, lavorare insieme per il bene di tutti”.


“Essere volontario della protezione civile, oggi, ha un doppio risvolto: da una parte permette di dare un aiuto sostanzioso e sostanziale per il proprio territorio, dall’altra richiede un investimento di tempo notevole, che viene sottratto alle famiglie; per questo motivo un ringraziamento è rivolto anche a loro”: così il sindaco Dante De Capitani ha aperto i discorsi svoltisi presso il cimitero del paese, al termine della messa, dove i presenti – tra cui una rappresentanza dei gruppi di Garlate, Olginate e Valgreghentino, nonché la sezione pescatese al completo – si sono ritrovati per rendere omaggio al gruppo dei volontari.


De Capitani ha poi continuato sottolineando come siano stati 20 anni molto intensi, “in cui mensilmente il corpo dei volontari ha organizzato e partecipato ad eventi e manifestazioni di carattere associativo e riguardanti la sicurezza”, sottolineando come l’aspetto comunitario sia sempre centrale nell’azione dei membri.

Un esempio di solidarietà, richiamato alla memoria dal primo cittadino e di cui il gruppo di Pescate si è resto partecipe, è l’alluvione che ha colpito Dervio quest’anno: “è una nota di merito per il nostro gruppo, tant’è che il sindaco di Dervio, Stefano Cassinelli, mi ha personalmente ringraziato per l’aiuto offerto durante l’occasione”.


La parola è stata poi ceduta all’ex sindaco di Pescate, Enrico Valsecchi, che ha ricostruito con i presenti le tappe fondanti del percorso di nascita e crescita della sezione: “all’epoca ero capogruppo in comune e abbiamo iniziato con un gruppo di volontari al cui capo c’era Silvano Panzeri; la divisa a quei tempi era arancione, che abbiamo cambiato con l’attuale quando sono diventato sindaco”.


È stata inaugurata, al termine dei discorsi, la targa commemorativa a ricordo dei volontari scomparsi alla presenza delle vedove di tre volontari - Silvano Panzeri, Giovanni Locatelli e Ferruccio Dell’Oro – omaggiate con dei fiori dal vicesindaco Miriam Lombardi, dall’assessore alla protezione civile Elio Valsecchi e dal capogruppo in carica Daniele Ratti.

Presenti alla cerimonia anche una delegazione dell’Asd Centro Basket Pescate, della sezione Aido locale, del gruppo Alpini del paese e dell’Acli di Pescate la quale ha ospitato, nel circolo dell’associazione, un buffet per l’occasione.
A.A.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco