Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 95.094.272
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/20

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Giovedì 12 dicembre 2019 alle 13:12

Un ricordo del maestro Gianstefano Dell’Oro, nel primo anniversario della sua scomparsa

    Domenica 15 dicembre la Messa delle ore 9.30 nella chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo in Laorca di Lecco sarà animata dalla cantoria parrocchiale in memoria dell’organista Gianstefano Dell’Oro, nel primo anniversario della sua scomparsa. La Messa verrà celebrata dal parroco della comunità pastorale Mazzucconi Monza, don Claudio Maggioni. La corale sarà diretta da suor Paola Bolis, con all’organo Caterina Baruffaldi. Verranno eseguite musiche del maestro Dell’Oro, in particolare il canto dell’Offertorio “Guarda questa offerta”.

Gianstefano Dell’Oro presso il suo organo di Laorca

    Gianstefano Dell’Oro era nato nel quartiere lecchese di Laorca il 16 novembre 1928; è deceduto il 17 dicembre 2018, un mese dopo aver compiuto il 90° anno di età, giorno in cui era stato particolarmente festeggiato dai suoi familiari e dalla sua corale di Laorca. Era un grande appassionato di musica, non solo di organo, ma anche delle bande, come il Corpo musicale di Pasturo, che ha diretto per tanti anni. E’ stato anche  direttore del gruppo d’archi “Mons. Delfino Nava”, del Decanato di Lecco, che vedeva tra i suoi componenti il noto maestro Giuseppe Mazzoleni. L’organo di Gianstefano Dell’Oro è stato quello della parrocchiale di Laorca, opera n. 32 di Livio Tornaghi di Monza, realizzato nell’anno 1837.
    La sera di venerdì 3 aprile 1998 ha avuto luogo il concerto per l’inaugurazione del restaurato organo Tornaghi. E’ stata una serata che ha consentito di rivisitare i 160 anni più recenti, quando i fabbricieri di Laorca stipularono l’acquisto del nuovo organo con Livio Tornaghi di Monza.

Gianstefano Dell’Oro festeggiato da familiari e parenti per il 90° compleanno

    Nel 1997, con il parroco don Angelo Galbusera, venne deciso il radicale restauro dell’antico strumento, affidando l’intervento alla famiglia Vincenzo Mascioni di Cuvio, in provincia di Varese, casa organaria dal 1829. Il rinnovato organo suonò per la prima volta nella Messa della Natività 1997, ma il concerto ufficiale avvenne solo nell’aprile 1998, eseguito da Gianluca Cesana, organista della Basilica di San Nicolò in Lecco. Il restauro fu presentato da Ambrogio Cesana, ispettore onorario del Ministero Beni Culturali ed Ambientali e componente della commissione regionale per la tutela degli organi storici ed artistici. Venne allestito apposito schermo sull’altare dove fu possibile ai presenti comodamente seguire il concerto di Gianluca Cesana, grazie all’impianto realizzato da Mario Fumagalli con la collaborazione di Antonio Valsecchi ed Alberto Bassani.

Lo storico organo della parrocchiale di Laorca

La serata si aprì con il saluto del parroco don Angelo Galbusera che ricordò la generosità di sostegno all’iniziativa da parte di enti pubblici e di cittadini, sottolineando il contributo dell’Amministrazione Provinciale di Lecco, presente con la vice presidente Elena Gandolfi Negrini e del presidente della Fondazione Vismara, ing, Paolo Morriero. Ha fatto seguito l’intervento del vicario episcopale mons. Giuseppe Merisi; ha concluso mons. Antonio Barone, sacerdote nativo di Laorca, ricordando come il rinnovato antico strumento attenda una generazione di nuovi organisti ed ha additato come esempio di fedeltà e di dedizione il maestro Gianstefano Dell’Oro, da sempre a Laorca. E’ stato un intervento, quello di mons. Barone che merita di essere rammentato nel primo anniversario della scomparsa di Dell’Oro.
    Nella serata inaugurale il Comune di Lecco era rappresentato dal vice sindaco Angelo Fortunati. Venne distribuito il volumetto “L’organo di Laorca – anno 1837 – Opera 32 di Luigi Tornaghi di Monza” con testi di don Angelo Galbusera, Aloisio Bonfanti, Ambrogio Cesana, Giorgio Melesi, Luisa Gerosa, con fotografie di Giuseppe Giudici e documentazione fotografica del restauro della famiglia Mascioni di Cuvio. Era stato stampato dalle Grafiche Cattaneo di Oggiono.
A.B.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco