Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.552.802
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Venerdì 20 dicembre 2019 alle 17:09

Lecco: confermata la crescita delle ore di cassa integrazione

Il periodo natalizio non porta buone notizie dal mondo del lavoro lecchese, dove si conferma la crescita nelle richieste di cassa integrazione da parte delle imprese. L'11esimo report effettuato sul tema dalla UIL del Lario, che prende in considerazione anche il territorio di Como, indica diversi ''più'' di fronte ai dati forniti, segno che le aziende ricorrono in continuazione a questi ammortizzatori sociali. In attesa di conoscere il bilancio dell'anno, che sarà presumibilmente diffuso a gennaio, il sindacato fa sapere che l'ammontare generale delle ore di cassa integrazione richiesta è aumentato del 24,5% nel lecchese (+35% nel comasco). L'impennata si deve soprattutto alla cassa integrazione ordinaria (+139,9% a Lecco, -4,5% a Como). Viceversa, la cassa integrazione scende del 28% nella nostra provincia ma sale vertiginosamente a Como (+101,8%). Ad incidere da noi è ancora una volta il settore metalmeccanico, con una richiesta di CIG totale di 1,5 milioni di ore. Il periodo preso in considerazione è gennaio-ottobre 2019, comparato con lo stesso di un anno fa. ''L'11esimo rapporto UIL del Lario, a meno di un mese dalla fine dell'anno, conferma una situazione difficile e complessa per alcune aziende del nostro territorio e per gli oltre 2.900 lavoratori delle stesse'' è il commento del segretario generale CTS UIL del Lario Salvatore Monteduro. ''È preoccupante l'aumento della cassa integrazione straordinaria in Provincia di Como +101,8%, con oltre 800 lavoratori in cassa, un ammortizzatore rivolto alle aziende che devono affrontare situazioni di crisi e/o di riorganizzazione e conseguentemente con problematiche più strutturali. Mentre, la Cassa Integrazione Ordinaria è rivolta a quelle aziende che presentano una ridotta o sospesa attività derivante da eventi transitori come le intemperie stagionali o per situazioni temporanee di mercato, ma se queste situazioni temporanee perdurano rischiano di trasformarsi in crisi di impresa strutturali, quindi non devono essere sottovalutate e questa è la situazione che si presenta in Provincia di Lecco dove la cassa integrazione ordinaria è cresciuta del 139,9% in questi 11 mesi del 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018''.

CLICCA QUI per visualizzare il report integrale.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco