Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.558.565
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Giovedì 09 gennaio 2020 alle 10:38

Cisl Lecco-Monza: Pozzoli Carni ha chiesto il concordato preventivo

Nel comparto del commercio si è aperta una nuova crisi. Nell'incontro che si è tenuto oggi il gruppo Pozzoli Carni ha annunciato al sindacato di aver depositato presso il Tribunale di Monza la domanda di concordato preventivo. La proprietà, tuttora in mano alla famiglia Pozzoli, cercherà di vendere i 18 punti vendita del gruppo che danno lavoro a 250 dipendenti (in Brianza e nel Lecchese sono 7 punti vendita con 150 dipendenti).

Il punto vendita di Lecco

Se la vendita non dovesse andare a buon fine il rischio è che il gruppo possa fallire. In quel caso i posti di lavoro sarebbero a rischio. ''Stiamo seguendo attentamente la vicenda - spiega Francesco Barazzetta, Fisascat Cisl Mbl -. Siamo molto preoccupati per le possibili ricadute occupazionali. Cercheremo di tutelare al massimo i lavoratori anche attraverso l'impiego di ammortizzatori sociali''.

Nel frattempo però si registra una buona notizia nella vertenza Conad/Auchan. Conad ha venduto il punto vendita di Lecco al gruppo Carrefour e quello di Barzanò all'Esselunga. «È un piccolo passo avanti - osserva Barazzetta - che permette di salvare una sessantina di posti, in attesa che si chiarisca la situazione generale della cessione».

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco