Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.552.456
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Venerdì 10 gennaio 2020 alle 10:13

Tutela ambientale: borracce per le scuole lecchesi grazie a ACEL Energie


La borraccia "MIA"
Il gruppo Acsm Agam dona oltre 30 mila borracce agli studenti di elementari e medie dei territori in cui opera e di cui è espressione.
L’iniziativa è promossa dalla società di vendita luce e gas, Acel Energie, attiva a Lecco e Sondrio e presente con il marchio Enerxenia nelle province di Monza, Como, Varese, Venezia.
La distribuzione delle borracce è finalizzata a ridurre il consumo di bottiglie in plastica di acqua commerciale, promuovere quello dell'acqua pubblica e ridurre, in coerenza con i principi di sostenibilità e di responsabilità, i consumi di risorse e la produzione di rifiuti.
L’iniziativa è in linea con le politiche di sostenibilità praticate dal gruppo Acsm Agam , all’insegna della responsabilità sociale di impresa.
“Si tratta di un investimento consistente e mirato, non soltanto simbolico. Il progetto è stato coordinato con gli enti locali e le direzioni scolastiche – è stato sottolineato da Paolo Soldani, amministratore delegato di Acsm Agam - Ci affidiamo ai giovani: i migliori interpreti delle nuove sensibilità in materia di rispetto delle risorse naturali”.
La borraccia è in alluminio. È personalizzabile: basta scrivere il proprio nome sulla riga sotto il logo prescelto, che è MIA.
Un logo breve, semplice, facile da ricordare con cui si intende evocare una sorta di vincolo emozionale con la borraccia stessa, intesa come strumento di sostenibilità: utilizzare la (mia) borraccia vuole testimoniare un comportamento responsabile, rispettoso del presente e delle generazioni future.
La consegna coinvolge i plessi dei territori di riferimento della mulituility e precisamente le città di Monza (in collaborazione con BrianzAcque la società che gestisce il servizio idrico), Como, Cantù (in collaborazione con la Pallacanestro Cantù), Brunate, Lecco (in partnership con Lario Reti Holding che ha varato un proprio progetto denominato Acqua controcorrente), Sondrio, San Donà di Piave e Varese (con la Pallacanestro Varese).
Riceveranno le borracce anche gli oltre 500 studenti delle scuole superiori di Como (Caio Plinio, Paolo Carcano, Castellini, Teresa Ciceri) che hanno aderito al progetto di sensibilizzazione sui temi della tutela dell’acqua promosso dal Gruppo.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco