Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 81.442.278
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 10 gennaio 2020 alle 16:55

Un altro morto in montagna: 48enne di Asti perde la vita sul Resegone

Ad individuare il corpo è stato il personale dell'elisoccorso, dall'alto. E' stato rinvenuto privo di vita l'escursionista non rientrato nella giornata di ieri dopo un'uscita sulle pendici del Resegone.
Le ricerche erano scattate nel primo pomeriggio odierno con l'attivazione non solo del velivolo fatto levare in volo da Como ma anche delle squadre da terra di soccorso alpino e vigili del fuoco. Poco prima delle 16 ha raggiunto i Piani d'Erna anche l'elicottero dei 115: la tragica scoperta era però già stata fatta, attivando i tecnici del CNSAS per il recupero della salma.
Astigiano, l'uomo, 48 anni, era venuto apposta a Lecco per affrontare la ferrata Gamma 2 (da tempo chiusa). Così aveva detto agli amici che, non avendo più sue notizie, hanno poi messo in moto la macchina dei soccorsi. Non si sa come effettivamente sia arrivato in cresta, forse percorrendo la Gamma 1. Certo è che - già a partire dalla scarpe - non era sufficientemente attrezzato per le attuali condizioni in quota.
E' stato trovato privo di vita 300 metri più a valle, sul versante di Morterone, all'inizio dell'area boschiva.
La salma si trova ora al Bione, per essere poi restituita alla famiglia.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco