Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 81.440.490
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 10 gennaio 2020 alle 19:03

Lecco: dopo le botte, 'ruba' beni alla ex. A processo

Maltrattamenti contro conviventi e appropriazione indebita: queste le accuse, ancora tutte da dimostrare, mosse dall'ex compagna nei confronti del lecchese C.S.
"All'inizio eravamo molto innamorati" ha raccontato oggi al giudice Enrico Manzi la denunciante, che ha preso parte al processo pendente in capo all'ex fidanzato in qualità di parte civile, assistita dall'avv. Magnani; poi però erano iniziate le botte e gli insulti, le minacce telefoniche e faccia a faccia "ho anche mostrato i lividi alle mie colleghe di lavoro".
La donna ha però avuto il coraggio di porre fine alla convivenza iniziata nel 2011 dopo cinque anni.
"Durante un litigio ha preso nostra figlia di 3 mesi in braccio e l'ha lanciata verso il divano... stava per cadere a terra, ma per fortuna sono riuscita io a prenderla. Non poteva prendersela con la bambina."
La denuncia nei confronti dell'ex compagno sarebbe però arrivata un anno più tardi, quando una volta terminata la relazione C.S. -oggi difeso dall'avv. Sonia Bova- avrebbe tenuto per sé alcuni dei beni presenti nell'appartamento dei due, per un totale di 1.800 euro di valore. A riprova della proprietà di alcuni di questi, la donna ha mostrato al giudice delle fotografie che li ritraevano anni prima nella propria casa. "Anche in quest'aula ho notato una cosa che mi appartiene: il borsone che ha portato con sé oggi C.S." ha aggiunto l'ex fidanzata dell'imputato, che ha poi replicato "era un regalo".
Il giudice Enrico Manzi ha fissato la prossima udienza al 3 marzo per l'audizione dei testimoni presenti in lista.
F.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco