Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 95.326.167
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/08/20

Merate: 15 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Sabato 11 gennaio 2020 alle 13:01

Calolzio: l'associazione ''Ali per la Scuola'' dona 4 computer al Comprensivo per gli alunni con DSA

L’Istituto Comprensivo di Calolzio punta ad essere sempre più “una scuola per ciascuno, una scuola per tutti”. Una “missione” fortemente sentita dalla nuova Dirigente Concetta Rita Cardamone, per portare avanti la quale continua a rivelarsi strategica la collaborazione con un’associazione attiva e coesa come “Ali per la Scuola”: in procinto di festeggiare il proprio decimo anniversario, questa mattina il sodalizio – alla presenza del Consiglio Comunale dei Ragazzi con il neo eletto sindaco Giulia Scarmato – ha infatti donato all’Istituto quattro computer per l’attività didattica degli alunni con DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) e BES (Bisogni Educativi Speciali), circa 200 nel Comprensivo di cui un’ottantina alla Secondaria di I grado A. Manzoni.


Il prof. Emanuele Torri e la Dirigente Concetta Rita Cardamone

“Si tratta di strumenti fondamentali per aiutare gli studenti a vivere la scuola in maniera positiva, non frustrante, e farli diventare i veri protagonisti del percorso di apprendimento” ha commentato la dottoressa Concetta Rita Cardamone, con un sincero ringraziamento ai genitori dell’associazione “Ali per la Scuola”, che conta ben 750 tesserati distribuiti su tutto il territorio della Valle San Martino. “Il nostro obiettivo è quello di “caricare” tutti i nostri studenti, nessuno escluso, sulla barca della conoscenza, fornendo gli strumenti necessari per affrontare il viaggio tanto a chi ha le potenzialità per diventare timoniere, quanto a chi ha invece bisogno di una “spinta” in più. I DSA costituiscono una criticità sempre più diffusa tra gli alunni, ma assolutamente recuperabile se intercettata per tempo e affrontata nel modo corretto: da qui l’importanza di strumenti come questi computer “speciali”, ma anche di attività di screening come quelle proposte nei vari plessi fin dai primi anni della Primaria per riconoscere fin da subito l’eventuale presenza di problematiche di questo tipo”.



Una sinergia davvero significativa, quella costruita negli ultimi dieci anni dall’associazione “Ali per la Scuola”: come ha ricordato l’attuale presidente Massimo Baggioli – affiancato dai colleghi consiglieri Sabrina Magi, Giuseppe Carenini, Manuela Villa e Nicoletta Lo Coco – la collaborazione tra i genitori del Comprensivo e altri tesserati ha consentito di realizzare importanti progetti come quelli di prevenzione degli abusi (“Porcospini” della cooperativa “Lo specchio magico”) e di lotta contro il cyberbullismo, nonché di attrezzare le aule di informatica, attivare uno sportello psico-pedagogico e organizzare un corso di formazione sulla psicomotricità per gli insegnanti.



“I fondi sono sempre stati distribuiti in maniera equa fra tutti i plessi, al di là della loro provenienza” ha sottolineato Massimo Baggioli, ringraziando anche i genitori degli ex alunni che continuano a prestare servizio gratuito, seppur in maniera più ridotta, all’interno dell’associazione. “Abbiamo sempre cercato di fare gruppo tra di noi promuovendo anche iniziative collaterali come camminate, tornei, concorsi e castagnate, creando inoltre una “rete” con più di 50 commercianti del territorio che offrono sconti ai nostri tesserati. L’auspicio è che tutto questo possa continuare anche nei prossimi anni, quando ai componenti dell’attuale Consiglio dovranno subentrarne altri: l’obiettivo – duplice – è sempre quello di migliorare l’Istituto Comprensivo e allo stesso tempo far crescere il nostro territorio”.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco