• Sei il visitatore n° 168.835.210
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 21 gennaio 2020 alle 08:08

Provincia: approvato quasi all'unanimità il bilancio previsionale del CFPA di Casargo

Agnese Massaro
Rendere la scuola di Casargo un centro di eccellenza e un punto di riferimento per la formazione nel settore alberghiero e in quello della ristorazione per il nostro territorio e non solo. Questo l'obiettivo esplicitato da APAF nel Piano programma e nel bilancio previsionale del 2020 e del prossimo triennio che il Consiglio provinciale, durante la seduta del 20 gennaio, ha dovuto analizzare e votare.
"Nei documenti sono stati illustrati gli ambiti di azione e i relativi numeri - ha spiegato la consigliere delegata Agnese Massaro -.Per i corsi basilari accreditati da Regione Lombardia (le classi in Diritto e dovere d'istruzione e formazione, DDIF) è attesa un'entrata, tra rette delle famiglie e doti dal Pirellone, di 1.715.000 euro, che saranno incrementati dai proventi di attività formative complementari, come progetti e ospitalità estive, che il centro si propone di aumentare".
Nel previsionale sono esplicitate anche le rette per il convitto, che si attesteranno attorno ai 3.500 euro all'anno per famiglia a seconda dell'Isee, le rette per la diaria giornaliera, assieme ad una declinazione precisa e chiara del costo della struttura e delle entrate. "Per riuscire a rilanciare la scuola - continua Massaro - oltre che sulla qualità delle risorse umane e sulla didattica curricolare, il Piano programma prevede di puntare sulla formazione professionale approfondita, sulle soft skills e sui percorsi di alta formazione".
La delegata ha assicurato che il Consiglio di amministrazione di Apaf insieme al direttore Marco Cimino, nella stesura del bilancio hanno seguito tutte le istruzioni indicate dal Consiglio provinciale lo scorso 30 settembre, con particolare attenzione sul contenimento dei costi del personale, voce per la quale sono previsti risparmi per 160mila euro, così come per le derrate alimentari è previsto di spendere 70mila euro in meno rispetto al 2018.
Attualmente il centro di Casargo ospita 220 allievi iscritti in 19 classi: quattro sezioni dalla prima alla quarta, due classi quinte e un gruppo del corso di Alta formazione, gestiti da 32 dipendenti e sei collaboratori. Un trend in crescita: per il prossimo anno, le iscrizioni aperte il 7 gennaio hanno già registrato 40 pre-iscrizioni, un numero superiore rispetto agli iscritti complessivi alla prima lo scorso anno scolastico.
Per rispondere ad alcune domande sul bilancio di previsione poste dal consigliere Stefano Simonetti, è intervenuto il direttore Cimino, che ha spiegato come il previsionale sia stato redatto con i dati aggiornati a fine ottobre, presupponendo una parità del numero di allievi e chiarendo quindi che se gli studenti del prossimo anno scolastico fossero di più, anche i numeri del previsionale andrebbero rivisti.
Sempre per dar conto di questioni poste dal leghista, Cimino ha spiegato che la quota progetti subirà un calo di 50mila, per via di un taglio di 130mila euro disposto dalla Regione sulle Doti Apprendistato (i soldi pubblici utilizzati per la formazione obbligatoria trasversale prevista dai contratti di apprendistato, una partita che in Provincia di Lecco gestisce Apaf come ente capofila): "È un canale di finanziamento che andrà a diminuire, ma pensiamo di compensare crescendo su altri progetti didattici per 80mila euro".
Un altro elemento di criticità economiche segnalato dal direttore riguarda il 5° anno: "Si tratta di un percorso il cui bilancio fa sempre fatica a essere positivo, ma è sempre fortemente voluto da famiglie e studenti, su questo auspico anche una riflessione politica".
Soddisfazione da parte del centrodestra: "È un bilancio previsionale che risponde alle richieste e agli auspici sul contenimento e sulla riorganizzazione dei costi - ha commentato Mattia Micheli (Libertà e autonomia) - Mi sento di fare complimenti, perché siamo ad un aumento tangibile delle iscrizioni, sono dati postitivi che vanno rimarcati. La mission della scuola alberghiera è strategica per il nostro territorio anche dal punto di vista commerciale e turistico. Il cambio di passo determinato dal nuovo Cda è stato determinante".
Approvazione condivisa anche dagli altri gruppi, ad eccezione della Lega che ha espresso un voto di "astensione costruttiva".
M.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco