Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 124.655.360
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/06/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 20 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Martedì 21 gennaio 2020 alle 14:30

Calcio: mercoledì il recupero con l'Arezzo, 'sarà difficile'

Archiviata la bella vittoria sul Novara, per il Lecco è tempo di tornare sul rettangolo di gioco. Domani al Rigamonti-Ceppi (18,30) i blucelesti affronteranno l'Arezzo nel recupero del 20° turno, rinviato lo scorso 22 dicembre per lo sciopero della Lega Pro. La squadra lecchese, più che mai sul pezzo, non vuol farsi contagiare dall'entusiasmo generato dal successo sul Novara, ottenuto attraverso una prova che potrebbe far nascere qualche illusione di troppo. La parola d'ordine è concentrazione perché il  percorso del campionato è ancora lungo e irto di ostacoli. Frattanto la classifica regala una bella notizia, con agli aquilotti (23 punti) fuori dalla zona retrocessione, ora occupata da Pianese (20), Pergolettese e Gozzano (19), Olbia e Giana (14). Il Lecco, quindicesimo, è distanziato di una sola lunghezza dalla Pro Vercelli (24) e di due dalla Pistoiese (25).

Ma ora tutte le attenzioni sono rivolte all'Arezzo. “Sarà una partita difficile – ha garantito l'allenatore bluceleste Gaetano D'Agostino – In attacco la squadra toscana può vantare giocatori micidiali. Dovremo tenere alta la concentrazione e mettere in campo entusiasmo ma anche umiltà, perché, dopo la vittoria con il Novara, non vorrei che subentrasse eccessiva esaltazione.  E' necessario rimanere con i piedi per terra. Poi l'Arezzo è “arrabbiato” dopo l'immeritata sconfitta contro la Juventus U23. Inoltre la compagine toscana può contare in avanti su atleti validi come Cutolo e Gori. Quest'ultimo è un classe 1999 veramente forte. Cercheremo di affrontare l'Arezzo come già abbiamo fatto domenica con il Novara e cioè aggredendo in ogni zona del rettangolo di gioco.”    
Il Lecco è in emergenza a centrocampo con Moleri e Giudici squalificati, Pastore non al meglio e Marchesi che ha accusato un trauma contusivo al piede destro. Gli accertamenti strumentali hanno rilevato una frattura composta del secondo metatarsale. Il calciatore bergamasco ha già cominciato le terapie di recupero. Si prevede uno stop piuttosto lungo.
  “ In queste partite sto chiedendo a Bobb e Bolzoni di sacrificarsi, viste le assenze – ha dichiarato il mister lecchese – L'infortunio di Marchesi proprio non ci voleva, poiché il ragazzo stava entrando a far parte del gruppo per giocarsi le proprie chances. E' però un atleta giovane, in crescita, e sono convinto che tornerà più forte di prima. Spero comunque che dal mercato possa arrivare un centrocampista in grado di darci una mano”. La compagine bluceleste nell'ultimo periodo è nettamente migliorata e la difesa, ora ben registrata, non accusa più gli sbandamenti di inizio campionato. “ Se se esclude il secondo tempo di Pontedera, la  retroguardia sta subendo poco, mentre davanti la squadra sta ritrovando la via del gol. Dobbiamo continuare così, ma occorre conservare l'aspetto mentale giusto. Se sei bravo tecnicamente e tatticamente, però non possiedi una mentalità adatta, non vai da nessuna parte”. 
L'avversario di domani, l'Arezzo, è decimo in classifica con 27 punti, dei quali 7 raccolti fuori casa, grazie ad altrettanti pareggi. Ancora a zero la casella delle vittorie in trasferta, le sconfitte esterne sono state tre ( Pianese, Pontedera, Juventus U23). Ventiquattro i gol realizzati, contro 23 incassati. Il miglior realizzatore è la punta centrale Cutolo con 9 segnature, seguito da Gori con 6. Domenica gli amaranto hanno perso ad Alessandria per 1-0 (Zanimacchia al 59') contro la Juventus U.23. In Piemonte il tecnico Di Donato ha varato un 4-4-1-1, schierando dal 1': Pissardo; Luciani, Borghini, Baldan, Corrado; Belloni, Foglia, Picchi, Caso; Cutolo; Gori.
All'andata Arezzo-Lecco si concluse per 3-1 a favore dei padroni di casa. Marcatori: Borghini, Cutolo, Rolando e il bluceleste Marchesi.
Come già detto, mister D'Agostino lamenta per domani problemi a centrocampo. Se Pastore non ce la dovesse fare, la soluzione potrebbe essere quella di allineare Procopio in mediana, inserendo Bastrini in difesa.
Probabile schieramento (3-4-2-1): Safarikas; Merli Sala, Malgrati, Procopio; Carissoni, Bobb, Bolzoni, Pastore; Strambelli, D'Anna; Capogna.
Nel viavai di mercato di questi giorni, c'è da registrare il trasferimento di Jacopo Scaccabarozzi dal Lecco al Renate a titolo temporaneo. Il 25enne centrocampista, già nerazzurro dal 2013 e 2017, ritorna così nella società che lo ha lanciato nelle categorie professionistiche. Arrivato a Lecco lo scorso luglio, ha totalizzato 11 presenze in maglia bluceleste (8 in campionato) prima di scivolare fuori dai piani tecnici di D'Agostino.

Le altre partite 20^ giornata: Gozzano-Alessandria, Renate-Giana Erminio, Juventus U23 – Novara, Pianese-Pro Vercelli, Albinoleffe-Pistoiese, Olbia-Robur Siena, Pergolettese-Como, Carrarese-Pontedera, Monza-Pro Patria.

Classifica girone A serie C: Monza 50, Pontedera 40, Renate 36, Carrarese 35, Novara, Rubur Siena e Albinoleffe 32,  Alessandria 29, Juventus U23, Arezzo, Como e Pro Patria 27, Pistoiese 25, Pro Vercelli 24, Lecco 23, Pianese 20, Pergolettese e Gozzano 19, Olbia e Giana Gorgonzola 14.
R.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco