Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.557.679
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Lunedì 27 gennaio 2020 alle 16:56

Caaf: nuova tracciabilità per non perdere la detrazione fiscale

Novità importanti per le famiglie. Nella legge di Bilancio 2020 è infatti scritto che per beneficiare della detrazione Irpef del 19% nella dichiarazione dei redditi, a partire dal primo gennaio 2020, alcuni pagamenti devono essere effettuati con strumenti tracciabili. Quindi chiunque voglia scaricare le spese deve assolutamente pagare con bancomat, carta di credito o prepagata, bonifico o assegno determinate prestazioni.

Si tratta di visite specialistiche sanitarie private, rate del mutuo, spese di intermediazione acquisto prima casa, spese veterinarie, spese funebri, spese per la scuola (servizi di mensa, gite scolastiche, servizi di pre e post-scuola, assicurazioni scolastiche, tranne i libri di testo e il corredo scolastico, a meno che non si tratti di dispositivi per gli alunni con difficoltà di apprendimento documentate), spese per l’Università (affitto per studenti fuori sede, ecc.), spese per attività sportiva di ragazzi tra i 5 e i 18 anni, spese di assicurazione (vita, infortuni, ecc.), spese per addetti all’assistenza di non autosufficienti, erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici (ovvero il contributo scolastico) e l’abbonamento al trasporto pubblico locale.

Sono escluse dal pagamento con strumenti tracciabili le spese per i medicinali, i dispositivi medici, le prestazioni sanitarie erogate da strutture pubbliche o da strutture convenzionate con il sistema sanitario nazionale.

“Il nuovo sistema di tracciabilità delle spese per non perdere la detrazione fiscale nella dichiarazione dei redditi è una novità certamente condivisibile che va nella direzione di una più efficace lotta all’evasione fiscale – afferma Massimo Cannella, direttore del Caaf Cgil di Lecco –. Si tratta di un tema molto caro alla nostra organizzazione”. Non mancano però alcune preoccupazioni. “Per rendere efficace la norma – prosegue Cannella –, e soprattutto per evitare che alcuni cittadini possano perdere le detrazioni, occorre che il ministero dell’Economia sia impegnato fin da subito su due fronti: in primis un’informazione massiccia e, secondariamente, l’assicurazione che l’Agenzia delle Entrate lavori per semplificare e chiarire l’elenco esatto delle prestazioni e quali sono i documenti di supporto che devono essere presentati in occasione del Modello 730 e del Modello Redditi (ex Unico)”.

Chiunque voglia maggiori informazioni può recarsi al Caaf Cgil in via Besonda inferiore 11 a Lecco, oppure nella sede più vicina della Cgil.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco