• Sei il visitatore n° 164.269.229
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 28 gennaio 2020 alle 13:54

Emergenza spaccio in Alto Lago: tavolo per eradicare il bazar della droga tra Colico e Dervio

La questione spaccio tra Dervio e Colico, su cui hanno acceso i riflettori i sindaci Stefano Cassinelli e Monica Gilardi, è approdata in Prefettura: nella mattinata odierna il dr. Michele Formiglio ha presieduto una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata proprio alla luce della richiesta dei due primi cittadini dell’Alto Lago di interventi mirati per eradicare il fenomeno. All’incontro hanno preso parte anche il Questore Filippo Guglielmino, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Igor Infante, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Paolo Cussotto, il Sindaco di Lecco Virginio Brivio, il Consigliere Provinciale Matteo Manzoni e il Comandante della Polizia Locale dei due comuni interessati dal problema  Edoardo Di Cesare.

Dati alla mano, dalle rilevazioni delle forze dell’Ordine, parrebbe che Colico sia interessata più massicciamente da un florido mercato della droga rispetto alla più piccola Dervio, dove – dati alla mano – nel 2019 i reati in materia di stupefacenti risultano in diminuzione rispetto ai 12 mesi precedenti. Nel dettaglio nel corso dell’anno appena concluso sono state 6 le persone segnalate amministrativamente alla Prefettura dai Carabinieri in quanto trovate in possesso di “dosi”.
Due gli arresti operati – entrambi a maggio 2019 – a cui sommare poi una denuncia scattata il 23 dicembre. A gennaio 2020 però sono già 4 gli ulteriori soggetti attenzionati, con il sequestro di 10.5 grammi di eronina e 0.6 grammi di cocaina.
Il vero bazar della droga parrebbe aver trovato spazio a Colico nelle località Piona, Posallo, Robustello e Montecchio (nei pressi della pista ciclabile). Nel corso dell’anno 2019, il Comando Stazione locale ha segnalato amministrativamente alla Prefettura 20 soggetti perchè in possesso di sostanze stupefacenti; di questi ben 11 risultano essere stati sorpresi nelle zone periferiche di Posallo e Piona, 3 a Robustello e 2 in “Montecchio”. Un ulteriore deferimento è datato invece gennaio 2020.
Di seguito, poi, estrapolato direttamente dai mattinali dell'Arma, l’elenco completo degli interventi dei Carabinieri nel corso del 2019 a riprova del riproporsi del fenomeno:

28 FEB 2019   
DENUNCIA DI  S. C., POICHÉ GIORNATA PRECEDENTE ORE 22.30 CIRCA, IN COLICO (LC), VIA NAZIONALE SUD, VENIVA TROVATO IN POSSESSO DI N. 2 (DUE) INVOLUCRI DI CELLOPHANE CONTENENTI COMPLESSIVI G. 19 (DICIANNOVE) CIRCA DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO HASHISH,

20 APR 2019   
ARRESTO IN FLAGRANZA DI B. M., RESIDENTE COLICO (LC), POICHÉ IN COLICO (LC), INTERNO STAZIONE FERROVIARIA, VENIVA TROVATO IN POSSESSO DI N.4 (QUATTRO) DOSI, PER COMPLESSIVI G.3 (TRE) CIRCA, DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “MARIJUANA”, DIVERSI FRAMMENTI DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “HASHISH” PER COMPLESSIVI G.3,4 (TRE, QUATTRO), LA SOMMA IN CONTANTI DI EURO 235 (DUECENTOTRENTACINQUE)

28 LUG 2019   
DENUNCIA DI B.M., POICHÉ PRECEDENTI ORE 01.30 CIRCA, IN COLICO, VIA LIDO, VENIVA TROVATO IN POSSESSO DI GR.1,7 (UNO,SETTE) DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “HASHISH”. SEGUITO PERQUISIZIONE DOMICILIARE IN COLICO (LC), VENIVA TROVATO IN POSSESSO DI GR.0,2 (ZERO,DUE) DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “HASHISH”

4 SET 2019   
DENUNCIA DI G. A., SOTTOPOSTO ALLA MISURA CAUTELARE DEGLI ARRESTI DOMICILIARI, POICHÉ, 3 SET 2019 ORE 5.30, VENIVA TROVATO IN POSSESSO DI G. 2 (DUE) CIRCA DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “HASHISH” E DI UNA SIGARETTA ARTIGIANALE CONTENENTE VEROSIMILMENTE MEDESIMA SOSTANZA

03 OTT 2019  
ARRESTO IN FLAGRANZA DI REATO DI R. F., E D. B., POICHÈ ORE 19.00 CIRCA, IN COLICO, LOCALITA’ POSALLO VENIVANO TROVATI IN POSSESSO DI N.2 (DUE) BOCCETTE CONTENENTI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “METADONE” PER COMPLESSIVI ML.50 (CINQUANTA) CIRCA. A SEGUITO DI SPEDITIVE INDAGINI ESPERITE DA MILITARI OPERANTI, VENIVA ACCERTATO CHE TALE SOSTANZA DOVEVA ESSERE CEDUTA A G. R., IL QUALE, A SEGUITO DI PERQUISIZIONE VENIVA TROVATO IN POSSESSO DI G.1 (UNO) DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “COCAINA”, G.1 (UNO) DI “EROINA” E G.1 (UNO) DI “HASHISH”.

21 OTT 2019   
DENUNCIA DI P. M., POICHÉ SERATA PRECEDENTE ORE 22.30 CIRCA, IN COLICO, VIA LIDO, VENIVA TROVATO IN POSSESSO DI GR. 6,5 (SEIVRGCINQUE) DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “HASHISH”, SOMMA DENARO EURO 66 (SESSANTASEI)

26 OTT 2019   
DENUNCIA DEL MINORE G.F., POICHE’ IN COLICO (LC), PIAZZA ROMA, PRESSI LOCALE STAZIONE FERROVIARIA, VENIVA TROVATO IN POSSESSO DI UN’INFIORESCENZA DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “MARIJUANA”. SUCCESSIVA PERQUISIZIONE DOMICILIARE CONSENTIVA DI RINVENIRE UNA PIANTA DI CANNABIS INDICA DELL’ALTEZZA DI CIRCA 90 (NOVANTA) CM, NONCHE’ G.22,5 (VENTIDUEVRGCINQUE) PREDETTA SOSTANZA, N.2 (DUE) BILANCINI E MATERIALE PER IL CONFEZIONAMENTO

31 OTT 2019  
ARRESTO IN FLAGRANZA DI S. F., POICHÈ PRECEDENTI ORE 17.00 CIRCA, IN COLICO, CORSO CONTROLLO INTERNO ESERCIZIO PUBBLICO VENIVA TROVATO IN POSSESSO DI N. 5 (CINQUE) DOSI DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “COCAINA” PER COMPLESSIVI G. 5 (CINQUE) CIRCA E SOMMA DENARO CONTANTE EURO 1.670,00 (MILLESEICENTOSETTANTA), RITENUTA PROVENTO DELL’ATTIVITÀ DI SPACCIO. CORSO SUCCESSIVA PERQUISIZIONE DOMICILIARE VENIVA INOLTRE TROVATO IN POSSESSO DI ULTERIORI G. 150 (CENTOCINQUANTA) CIRCA DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “MARIJUANA”, G. 1 (UNO) CIRCA DI SOSTANZA STUPEFACENTE TIPO “HASHISH”, N. 1 (UNO) BILANCINO DI PRECISIONE, UNA SERRA FUNZIONANTE IDONEA ALLA COLTIVAZIONE NONCHÉ ULTERIORE SOMMA IN CONTANTI DI EURO 1.420,00 (MILLEQUATTROCENTOVENTI)

“Poiché, come già ribadito in diverse occasioni, nessun territorio può rimanere zona franca e poiché non esistono luoghi in cui le azioni illecite possano restare impunite o svolgersi senza che lo Stato manifesti la sua capacità di reazione, daremo corso ad un massivo potenziamento dell’attività di controllo del territorio che potrà rassicurare i residenti dei comuni di Colico e Dervio sulla capacità di reazione delle Forze di Polizia” ha affermato il Prefetto, disponendo ulteriori massivi interventi.

"Voglio ringraziare il Prefetto e le forze dell'ordine per l'attenzione che stanno prestando alla situazione che ci riguarda. Mi sento anche di tranquillizzare la popolazione: il problema è nella prima riga dell'agenda. Il comune di Dervio è soddisfatto della risposta che lo Stato - nelle sue diverse articolazioni - sta dando al problema droga" il commento del sindaco Stefano Cassinelli.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco