• Sei il visitatore n° 164.626.663
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 01 febbraio 2020 alle 18:55

Bosisio el g'ha el dun de dio de capì nagott

Cara Leccoonline
Germano Bosisio, lo dico bonariamente, el g'ha el dun de dio de capì nagott.
Perché sono ancora contrario al suo farlocco progetto #Cittadelladellaluce, o meglio progetti avendolo a ogni stormir di fronde cambiato, narrati come fattibili, ma senza mai nessuna documentazione a libero accesso pubblico e sempre bisognosi di valanghe di soldi di altri. I Nostri.
Da spendere secondo le priorità imposte da Bosisio.
La mia posizione sull'area Ex Pagani è quella pubblicata grazie alla disponibilità di Leccoonline
E si focalizza appunto nella sintesi del titolo: "si mente sulla Città che si ha in mente".
Doveva essere facile anche per Bosisio domandarsi "chi mente?" e poi leggendo e capendo, che sono due azioni distinte, trovare le risposte.
Gliele sintetizzo qui.
Mentono i partiti che hanno votato a favore della variante (Forza Italia, Ncd, Pd, Appello) insieme a chi come la Lega ha votato contro dopo aver dato il vero via libera proprio a quel progetto, nonché mente la nuova lista civica Ambientalmente che ha l'assessore in Giunta e (forse per opportunismo) non ha detto quindi nemmeno una parola di contrarietà, come non l'aveva detta sull'ex Cava di Chiuso.
Con la mia lettera evidenziavo questo.
La subalternità del consiglio comunale e di troppa politica alla cementificazione, ad assecondare il privato senza mediare e avvalersi degli strumenti amministrativi a disposizione.
Per l'area ex Leuci invece lo fece. Vincolando l'area.
Far credere ai lettori che le vicende ExLeuci e Pagani sono uguali è appunto avere il dono di dio di non capire nulla.
Il Progetto della "Cittadella della luce" se fosse così concreto, si potrebbe fare ovunque, in qualsiasi area dismessa della Città
Il Progetto della ex Pagani invece non doveva essere approvato per nessun luogo della Città
Ed anche questa è un'ennesima differenza.
Chissà se per Bosisio è troppo tardi capirlo.
Paolo Trezzi
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco