Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 83.021.331
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 11 febbraio 2020 alle 17:39

Lecco: i ragazzi dell'Enaip in RAI alla ''Prova del Cuoco''

Enaip Lecco in tv: i ragazzi e le ragazze della scuola hanno infatti partecipato ieri alla Prova del Cuoco a Roma, negli studi RAI “Fabizio Frizzi”, con la presenza della conduttrice Elisa Isoardi e della chef/giurata acquatese Cinzia Fumagalli. Gli allievi sono intervenuti tra il pubblico riempiendo gli spalti della trasmissione, in uno schieramento di giacche e toque bianchi che non è passato inosservato alla conduttrice che ha calorosamente salutato i giovani lecchesi.



La gara si è subito scaldata grazie all’incitamento da stadio dei ragazzi, che una volta presa confidenza con gli studi si sono scatenati in cori e applausi, tanto da trascinare il clapman di Rai: i lecchesi hanno partecipato alle preparazioni, accorgendosi di come sia difficile realizzare dei piatti rimanendo negli "schemi" televisivi, soprattutto in tempi di cottura così ristretti.



Ritrovarsi catapultati nel mondo del piccolo schermo è stato per i ragazzi una esperienza fantastica: hanno potuto assistere ai ritmi della trasmissione e vedere dietro le quinte - quando tutto si blocca per la pubblicità - le inquadrature e i clapman che incitano. I giovani allievi sono partiti in sordina, quasi spaventati da quel mondo fatto di luci e regole, ma poi incitati dalla Isoardi si sono trascinati in un tifo sia per i concorrenti delle due squadre che per la giudice Fumagalli.



“E' stata una bella esperienza e ringraziamo Cinzia per questa opportunità” raccontano i ragazzi. “Vedere gli studi, gli attori, gli autori, i modi con cui ci si muove in tv, riuscire a preparare tutti quei piatti con tempi così ristretti sembra quasi impossibile, da casa, ma poi lì fanno tutto senza problemi”.
“Un modo alternativo di insegnare ai ragazzi le esperienze del loro lavoro” commenta il direttore Giovanni Colombo. “Osservare come tutto quello che preparano possa diventare televisivo credo sia una esperienza fantastica: vedersi una puntata della trasmissione sentendo anche i profumi che i piatti emanano non ha prezzo”.
Gli allievi del corso di panetteria e pasticceria hanno anche visitato gli studi delle trasmissioni che lì vengono prodotte, per poi fare rientro a casa.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco