Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 98.367.726
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/09/20

Merate: 13 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Martedì 11 febbraio 2020 alle 18:44

Galbiate: stalking e lesioni alla compagna. Un 43enne in Aula

Stalking, lesioni e percosse. Sono le accuse contestate ad un 43enne comparso stamani al cospetto del giudice monocratico del tribunale di Lecco, Martina Beggio. All'origine della dolorosa vicenda, una relazione sentimentale finita nel peggiore dei modi con l'ex compagna - dalla quale peraltro ha avuto una figlia - costituitasi parte civile nel processo.
Il castello accusatorio (ancora tutto da dimostrare) contestato all'imputato - residente all'epoca dei fatti a Galbiate - riguarda fatti avvenuti tra il 2016 e il 2018, con continue e ripetute vessazioni fisiche e verbali alla donna, tanto da spingerla a presentare una serie di denunce a suo carico. Stamani l'udienza si è caratterizzata per un clima di tensione, con il giudice costretto a disporre l'allontanamento coattivo dell'imputato a causa della sua condotta e in particolare del suo continuo interloquire nei momenti in cui non aveva diritto di parola.
Si torna in aula il 3 marzo per l'esame del 43enne e degli ultimi testi residui.
G.C.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco