Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 95.329.726
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/08/20

Merate: 15 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Giovedì 13 febbraio 2020 alle 11:44

Vercurago Ideale ''all'attacco'' sulla viabilità sulla SP e il parafulmine nei pressi della scuola

Gruppo di minoranza Vercurago Ideale "all'attacco" su più fronti: questa volta i consiglieri Carlo Malugani, Gioachino Riva e Raffaele Pascuzzi sollevano la questione - "ormai improrogabile" - della viabilità sulla provinciale Calolziocorte-Vercurago-Lecco (e viceversa), e in particolare il problema del semaforo "che da troppi anni funge da tappo in entrambi i sensi e costringe gli automobilisti a subire passivamente estenuanti code ogni mattina e ogni sera", sottolineando poi, anche per quanto riguarda il lungolago, "l’inquinamento provocato dai gas di scarico dei veicoli costantemente in sosta forzata".
"Dopo aver raccolto ulteriori innumerevoli lamentele non solo degli automobilisti ma anche dei cittadini, chiediamo all'Amministrazione Comunale l'apertura di un serio tavolo di confronto con il coinvolgimento dei Comuni limitrofi, perché tali problemi non possono che essere affrontati collegialmente" dichiarano da Vercurago Ideale, sottolineando come il gruppo - "che in questa occasione non intende soprassedere sull'ipotesi che l'Amministrazione voglia sminuire il problema" - intenda mettere in atto provvedimenti "che non potranno più essere sottovalutati".


Il parafulmine nei pressi della scuola

Il secondo quesito posto dalla minoranza - che ogni primo giovedì del mese incontra i cittadini grazie a un punto di ascolto in sala civica - riguarda la sicurezza delle scuole, con l’attenzione posta nello specifico sul parafulmine nei pressi della Secondaria di I grado Kolbe in via San Girolamo, che sarebbe "estremamente datato".
"Le varie normative che si sono succedute in merito allo smantellamento di queste strutture implicano sicuramente la loro verifica e revisione periodica, come prescritto dalla CEI CT 81" commentano Carlo Malugani, Gioachino Riva e Raffaele Pascuzzi. "Visto lo stato in essere di questo parafulmine dubitiamo fortemente che un tecnico abilitato abbia emesso un certificato di messa a norma. Sembrerebbe inoltre che l’elemento captatore sia dotato di una sorgente radiogena e un “Esperto qualificato di I grado”, visionando una foto, ha già espresso il dubbio che potrebbe trattarsi di una fonte di Radio 226: se fosse davvero così - considerando che durante le scariche dei fulmini il Radio 226 sublima e contamina anche il palo in acciaio di sostegno - sussisterebbe un importante rischio per i nostri ragazzi a scuola, pertanto come minoranza chiediamo all'Amministrazione un intervento rapido di verifica e, qualora fosse necessario, un crono programma per un eventuale smaltimento".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco