• Sei il visitatore n° 182.692.775
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 21 febbraio 2020 alle 19:20

Calolzio, Liceo Scientifico: non ci sono i numeri per la prima, 16 alunni 'a piedi'

L'ingresso del Rota di Calolzio
Ne mancano ancora sette. Tanti sono gli studenti necessari alla formazione di nuova classe prima all'indirizzo di Liceo Scientifico dell'Istituto "Lorenzo Rota" di Calolziocorte, dove - come hanno riferito alcuni genitori - nei giorni scorsi si è sparsa la voce che i sedici ragazzi che avevano fatto domanda di iscrizione per il prossimo anno scolastico avrebbero dovuto dirigersi altrove, proprio a causa del numero troppo esiguo di "candidature". Il diktat pare sia arrivato direttamente dal Provveditorato, con l'Istituto retto dal prof. Maurizio Canfora vistosi costretto a convocare i futuri alunni di Scienze Applicate - 52 in totale, dunque con un banco già assicurato - con la speranza che sette di loro rivedessero la propria scelta, così da "salvare" i loro coetanei intenzionati a frequentare a Calolzio l'indirizzo tradizionale, quello che - in sintesi - prevede l'insegnamento del latino e meno ore curricolari di informatica, fisica e scienze. Nessuno di loro, però, giustamente, avrebbe fatto un passo indietro (o in avanti, a seconda del punto di vista), mettendo dunque genitori e docenti "sulle barricate". "La scelta della scuola superiore non è mai facile, mia figlia ci aveva ragionato parecchio ma alla fine era davvero convinta del Liceo Scientifico, e lo è tuttora" ci ha detto una mamma. "Abbiamo sempre avuto ottimi riscontri del "Lorenzo Rota", conosciuto soprattutto per il Liceo, e non vogliamo rassegnarci all'idea di dover cercare un'altra scuola, anche per una questione di comodità. Gli stessi insegnanti sono assolutamente contrari alla cancellazione di una classe, sicuramente non si darebbe un segnale positivo". In attesa di ulteriori sviluppi, il Comitato Genitori dell'Istituto ha chiamato a raccolta tutte le famiglie interessate, nonchè diversi sindaci del territorio e i docenti disponibili, con l'obiettivo di "fare quadrato" e sollecitare ulteriormente l'Istituto a prendere tutte le misure necessarie alla formazione della nuova classe: l'appuntamento è per domani, sabato 22 febbraio, alle 10.00 presso l'oratorio di Sala di Calolzio.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco