Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 124.652.294
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/06/2021
Merate: 19 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 10 µg/mc
Scritto Sabato 22 febbraio 2020 alle 15:02

Calcio, 27^ giornata: il Lecco affronta in casa il Pro Patria

SERIE C GIRONE A
27^ GIORNATA

LECCO-PRO PATRIA (17,30) DOMANI AL RIGAMONTI-CEPPI

Tre punti per la salvezza. E' l'obiettivo che i blucelesti si pongono nel match di domani al Rigamonti-Ceppi (17,30) contro l'ostica Pro Patria. Non sarà un compito semplice da risolvere, ma i ragazzi di D'Agostino guardano con fiducia all'impegno e puntano decisamente al successo anche per consegnare all'oblio l'amara sconfitta di Alessandria propiziata dall'ormai famoso gol fantasma.
"Abbiamo davanti a noi tre partite molto importanti - ha spiegato il tecnico Gaetano D'Agostino - Anzitutto dobbiamo tralasciare ciò che è successo ad Alessandria, mettere da parte le negatività e parlare meno. I giorni passano veloci e noi abbiamo bisogno di punti per salvarci. E' il traguardo che dobbiamo stampare in testa, al di là degli arbitraggi e di tutto quello che ci circonda dall'esterno. E' necessario tenere alta la concentrazione, consapevoli di affrontare una squadra di categoria come la Pro Patria. I bustocchi giocano a memoria, con un 3-5-2 collaudato e riescono e restare in partita per tutti i 90'. Il modulo è quasi simile al nostro, motivo per cui sarà necessario vincere i duelli". Da sottolineare che una eventuale vittoria sulla Pro Patria significherebbe avvicinarsi in classifica agli stessi bustocchi, ora a +4 sui lecchesi.
La gara di andata allo Speroni tra biancoblu e blucelesti coincise con l'esordio in panchina di Gaetano D'Agostino, chiamato a prendere il posto di Marco Gaburro. La gara si concluse con un sconfitta di misura degli aquilotti, puniti da un gol di Mastroianni nel primo tempo.
A quasi cinque mesi di distanza, l'allenatore siciliano traccia così il suo personale bilancio. "Al di là della parentesi iniziale posso definire la mia esperienza positiva. All'inizio ho cercato di non togliere al gruppo le solite abitudini. L'ho fatto piano piano. Poi ci ho messo del mio. Sono contento di come i ragazzi si siano ricompattati, creando le gerarchie e il rispetto per i più "grandi". Ho consegnato la fascia di capitano a Malgrati, con Bastrini vice. Ho messo dei tasselli all'interno dello spogliatoio, cercando un equilibrio. Ora posso dire che i ragazzi formano una bella famiglia. Quanto al bilancio sportivo, ritengo che manchino dei punti. Meritavamo di più nelle cinque gare importanti affrontate nel ritorno, vedi Siena e Arezzo. Le nostre vittorie sono sempre state frutto del bel gioco, ma è anche vero che non possiamo permetterci di abbassare il nostro livello, come è accaduto contro Monza e Alessandria. Ciò dimostra che il Lecco deve restare concentrato per tutti i 90'".
Intanto, dopo una momentanea boccata d'ossigeno, la situazione è tornata a farsi delicata per i blucelesti che rischiano di essere nuovamente risucchiati dal gruppetto playout. Dietro sta rinvenendo la sorprendente Giana Erminio che, grazie a quattro vittorie consecutive, si è portata al sedicesimo posto con 26 punti, a - 2 dagli aquilotti. Alle spalle dei gorgonzolesi, si trovano Pianese e Pergolettese, appaiate a quota 24, Gozzano e Olbia a 22. Nell'ultimo turno i sardi sono riusciti ad espugnare il Sinigaglia di Como mentre la Giana ha addirittura vinto a Pontedera sul campo della seconda. Davanti ai blucelesti (28) stazionano la Pro Vercelli (31), Como e Pro Patria, a braccetto con 32 punti. A dodici turni dalla fine la lotta per salire sui vagoni della salvezza si sta facendo più incerta che mai. Da questo bailamme vuole tenersi fuori la Pro Patria, tredicesima a quota 32. Nelle ultime cinque partite i bustocchi hanno raggranellato altrettanti punti. L'ultimo successo risale a quattro turni fa. Complessivamente il bilancio in campionato è di sette vittorie, undici pari e otto sconfitte, cinque delle quali subite allo Speroni. Ciò che emerge, analizzando i numeri dei biancoblu, è la differenza di rendimento tra le gare esterne e quelle interne. Lontana dallo Speroni, la Pro Patria ha ottenuto 18 dei 32 punti in graduatoria, grazie a 4 successi e 6 pareggi. Solo tre le sconfitte: Arezzo, Pontedera e Monza. Per quanto riguarda i gol fatti e subiti, la differenza è + 2 (32 a 30). Il cecchino è la punta Alessandro Mastroianni (6 reti) che nel rodato 3-5-2 di Javorcic, gioca di solito in tandem con Giuseppe Le Noci (5 gol), trentottenne dall'intatto killer istinct (158 centri in carriera).
Domenica scorsa la Pro Patria ha perso in casa per 1-0 contro l'Arezzo. Nell'undici iniziale hanno trovato posto: Mangano; Molnar, Lombardoni, Boffelli; Cottarelli, Ghioldi, Bertoni, Galli, Masetti; Le Noci, Mastroianni.
Per la sfida di domani, D'Agostino ha intenzione di impiegare Moleri dal 1' , mentre in attacco sono previste variazioni rispetto ad Alessandria. " Qualche cambiamento ci sarà perché disputeremo tre partite importanti e quindi dovrò centellinare le forze. Ho bisogno di tutti. Cambierò per avere forze fresche in campo" ha chiarito il tecnico bluceleste.
Probabile schieramento del Lecco (3-4-2-1): Livieri; Merli Sala, Malgrati, Bastrini ; Carissoni, Moleri, Bobb (Bolzoni), Giudici; Strambelli, D'Anna (Negro); Cheddira (Capogna).
Dirigerà Marchetti di Ostia Lido.
Nel frattempo la Lega Pro, anche a ratifica di un accordo tra le società, ha posticipato la partita Lecco-Albinoleffe. Il match si svolgerà al Rigamonti-Ceppi lunedì 2 marzo, con inizio alle ore 20,45.

LE ALTRE PARTITE DELLA 27^ GIORNATA: Carrarese-Gozzano, Renate-Pergolettese, Monza-Arezzo, Robur Siena-Albinoleffe, Pontedera-Alessandria, Juventus U23-Pianese, Olbia-Pistoiese, Giana-Como, Pro Vercelli-Novara.

CLASSIFICA SERIE C GIRONE A: Monza 60, Renate 43, Pontedera e Carrarese 42, Robur Siena 39, Novara e Albinoleffe 38, Alessandria 37, Arezzo 36, Pistoiese 33, Juventus U23, Como e Pro Patria 32, Pro Vercelli 31, Lecco 28, Giana Erminio 26, Pianese e Pergolettese 24, Gozzano e Olbia 22.

Roberto Frigerio
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco