• Sei il visitatore n° 164.267.108
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 25 febbraio 2020 alle 10:52

Olginate: i lavori sul lungolago ‘prioritari’ per il 2020, nell’attesa al via altre 3 opere

Sono stati confermati come “una priorità per il 2020” i lavori di riqualificazione del lungolago di Olginate in zona Balugani (dove è in programma anche la realizzazione di un chiosco), inizialmente previsti per lo scorso anno e poi rinviati a causa di alcuni ritardi nell’approvazione dei progetti, al vaglio anche del Parco Adda Nord. Ammonta a circa 450.000 euro l’investimento totale, come ha ricordato l’assessore Roberta Valsecchi nel presentare in Commissione il bilancio di previsione che il Consiglio Comunale sarà chiamato ad approvare la prossima settimana.

Da sinistra il vice sindaco Marina Calegari, il capogruppo di maggioranza Antonio Sartor,
il primo cittadino Marco Passoni, l’assessore Roberta Valsecchi

“Di questi interventi si avrà un quadro più chiaro dopo il consuntivo, anche perché al momento i nostri uffici sono già impegnati con le gare per altre tre importanti opere” ha precisato il primo cittadino Marco Passoni facendo riferimento ai lavori di sistemazione della strada agrosilvopastorale tra Consonno e Dozio, nonché a quelli di realizzazione del nuovo parcheggio in via Postale vecchia e di messa in sicurezza dell’area antistante la Secondaria di I grado, e in particolare della zona di attesa degli scuolabus su via Redaelli. Come ha spiegato l’assessore Valsecchi, i 110.000 euro derivanti dall’ultima tranche di dividendi straordinari di Lario Reti Holding saranno invece destinati agli interventi già in corso di riqualificazione dell’ex Municipio: questi ultimi riguardano il 17% delle spese per gli investimenti del 2020 (650.400 euro in totale), per incrementare le quali durante l’anno saranno effettuate alcune variazioni di bilancio così da poter applicare l’avanzo di amministrazione e utilizzare ulteriori dividendi della società partecipata, nonché gli oneri di urbanizzazione.
“Sono previste entrate in conto capitale per 540.000 euro, meno del doppio rispetto allo scorso anno quando però avevamo potuto contare su un “tesoretto” di 850.000 euro derivante dall’alienazione dei terreni” ha proseguito la delegata della Giunta. “Grazie alla legge di bilancio del 2020 abbiamo inoltre potuto incassare 70.000 euro, che saranno investiti in opere di efficientamento energetico; per quanto riguarda invece le entrate tributarie, abbiamo scelto di ridurre a 200.000 euro la previsione di recupero dell’evasione dell’IMU (erano stati 250.000 nel 2019), per cui negli ultimi anni si è già fatto tanto”.
Supera i 5 milioni 200mila euro, infine, la spesa corrente del 2020, con le voci più consistenti rappresentate dai servizi istituzionali, generali e di gestione (33.9%), dal capitolo delle politiche sociali (16.2%) e da quello per lo sviluppo e la tutela del territorio e dell’ambiente (12.2%).
“Dopo il successo dello scorso anno e la realizzazione del progetto del “Giardino Stupidero” – ha concluso l’assessore – nei prossimi mesi torneremo a riproporre il Bilancio Partecipato, per dare la possibilità ai nostri concittadini di avanzare proposte e idee per il territorio. Per questa seconda edizione abbiamo deciso di stanziare un budget di 20.000 euro, il doppio rispetto allo scorso anno: a breve sapremo dare a tutti indicazioni più precise”.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco