Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 98.059.382
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/09/20

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 31 µg/mc
Lecco: v. Sora: 24 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc
Scritto Lunedì 16 marzo 2020 alle 09:23

La SS36 deserta in tre scatti 'impressionanti' inviati da nostri lettori

La superstrada 36 ieri pomeriggio faceva impressione. Una delle arterie più trafficate d'Italia appariva, in una domenica pomeriggio di marzo, deserta. Niente incolonnamenti da e verso Milano. Niente di niente. Se non qualche sporadico - inevitabile - passaggio. Effetto del coronavirus e delle limitazioni imposte alla mobilità per contenerne la diffusione. Un qualcosa che però ha colpito due lettori che ci hanno regalato queste foto. La prima ci arriva da Isella.

Le altre da poco più a sud, con questa accompagnatoria: "Ciao, sono un cittadino nibionnese e vi mando queste foto appena scattate dal ponte di Tabiago sulla SS36, sia in direzione Milano che Lecco. Normalmente a quest'ora si formano lunghe code  con velocità delle auto a passo d'uomo, mentre questa domenica è tutto così silenzioso da poter sentire tranquillamente lo scorrere dell'acqua della roggia adiacente. Situazione inquietante, ma anche positiva perché significa che la popolazione sta effettivamente seguendo le indicazioni delle autorità".

Già.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco