Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 86.701.470
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 22 marzo 2020 alle 09:00

Valmadrera: 'andrà tutto a put...', scritta vergognosa sulla facciata del cinema. Rusconi invita all'unità

Il sindaco Antonio Rusconi
"Un grande giornalista come Indro Montanelli diceva che la madre degli imbecilli è sempre incinta". Inizia così lo sfogo social del primo cittadino di Valmadrera Antonio Rusconi chiamato, ieri sera, a dar notizia ai propri concittadini giustamente chiusi in casa nel rispetto delle disposizioni anti-coronavirus di quanto successo nottetempo: qualcuno, non ottemperando al DPCM e commettendo dunque in un sol momento due reati distinti, ha imbrattato una facciata del CineTeatro del paese con un eloquente "Andrà tutto a puttane".
"Vi chiedo di non commentare perché questi elementi cercano una facile popolarità. La Parrocchia, proprietaria dell'immobile, prima di cancellare la scritta, ha presentato querela per danneggiamento aggravato e si stanno verificando i filmati di una telecamera vicina. Eventuali risultati saranno poi trasmessi in Procura. Oggi nel messaggio di preghiera, don Isidoro ha citato Il piccolo Principe, dicendo che "l'essenziale è invisibile agli occhi". Cerchiamolo questo essenziale, non rincorriamo vergognose scritte" l'invito del sindaco autodefinendosi "un po' ammaccato", sentendo su di sé responsabilità extra-ordinarie. Da qui Rusconi ha pubblicamente rivolto un grazie particolare a chi, in questo periodo emergenziale, lo sta supportando a cominciare dai dipendenti comunali, dai componenti della Giunta, dal Comandante Farinato dell'Arma dei Carabinieri e dal Comandante Francese della Polizia Locale. E ancora grazie a chi guida con responsabilità diverse la Protezione civile, Luca Stanzione e Francesco Barbuto, la Croce Rossa e tutti i componenti del COC, a tanti consiglieri, in particolare alla più giovane, Elena Dell'Oro "che sta facendo un lavoro straordinario con i volontari".
"In queste ore sono comparse critiche riferite alla Commissione Bilancio. Il preventivo è un atto dovuto preparato il mese di gennaio - febbraio. Affermare che il Comune di Valmadrera si disinteressa del Coronavirus, quando i dipendenti e la Giunta si occupano per gran parte del tempo di questo, quando gli acquisti necessari per Casa di Riposo, volontari o il COC sono stati fatti tutti, mi sembra nella drammaticità della situazione, non necessario e poco rispettoso del dolore altrui" ha asserito il borgomastro, replicando all'opposizione. "Per il resto continuiamo una gara di volontariato che invece apprezzo e che non ha bandiere, partiti, gruppi. Devo fare i complimenti ai miei colleghi e amici sindaci, dopo i medici e gli operatori sanitari, i veri mediani di questa situazione drammatica. Facciamo parte del gruppo provinciale e di un gruppo più ridotto, il Lecchese, con Angelo Isella di Civate, Flavio Polano di Malgrate, Giovanni Montanelli di Galbiate, Dante De Capitani di Pescate e Bruno Polti di Oliveto. Ci dividevano magari le idee politiche ma su questa priorità sempre uniti".
E unità - a distanza - è richiesta anche alla popolazione. Chiamata a rimanere in casa e a non dare eco a gesti che fanno indignare un intero paese come quello compiuto nottetempo.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco