Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 86.700.986
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 23 marzo 2020 alle 17:27

Coronavirus, #tatuatoriperlecco: cercasi artisti (e acquirenti) per l'asta pro-ospedale

Impara l’arte e mettila al servizio della comunità: con questo proverbio decisamente rivisto si potrebbe riassumere l’iniziativa proposta da una coppia valmadrerese che ha deciso di sfruttare le proprie competenze e la propria rete di conoscenze per istituire una raccolta fondi a sostegno dell’ospedale Manzoni nel momento di emergenza sanitaria attuale.
L’idea, come ci spiega Alessandro Menotti, è nata da un gruppo di tatuatori orobici che nelle ultime tre settimane hanno deciso di pubblicare su Instagram le foto di alcuni dei loro disegni con l’intento di metterli all’asta: “Ogni tatuatore, nel caso di Bergamo, posta una o più opere con l’hastag in descrizione #tatuatoriperbergamo e chi vuole lascia un commento con la cifra che intende proporre; l’offerta più alta, nei termini della scadenza, vince il disegno che potrà tatuarsi alla fine dell’emergenza”.
Colpiti dall’esempio bergamasco, Alessandro e la fidanzata hanno deciso di darsi da fare e provare a riproporre il modello nel lecchese cambiando lanciando così l’hashtag #tatuatoriperlecco. “Ci siamo mossi inizialmente con l’ospedale Manzoni: abbiamo sentito il referente legale che ha confermato la possibilità di fare l’iniziativa; di seguito abbiamo scritto a dei colleghi e abbiamo fatto dei post: ad oggi siamo 6-7 tatuatori confermati ed altri che stiamo contattando”.
La chiusura dell’asta lecchese, le cui opere in offerta possono essere visionate digitando l’hashtag #tatuatoriperlecco da un qualsiasi profilo Instagram, è prevista per domenica 29 alle 12.00; fino a quel momento chiunque - artisti che vogliono proporre opere o potenziali tatuati che vogliono acquistarne – può dare il proprio contribuito alla raccolta fondi.
Così come nel modello bergamasco, i soldi non passeranno per i tatuatori ma verranno versati direttamente sul conto corrente dell’ospedale. “La speranza è quella di coinvolgere il maggior numero possibile di persone e avvicinarci ai risultati di Bergamo che la scorsa settimana, attraverso questa iniziativa, ha raccolto 4.500 euro” perché, come si legge nel post di riferimento all’iniziativa, “Lecco ha bisogno dei suoi cittadini, noi vogliamo aiutare con le nostre capacità”.
Di seguito le coordinate bancarie dell’ospedale di Lecco:
ASST di Lecco
Banca Popolare di Sondrio
IBAN: IT03A0569622900000007777X57
CAUSALE: “donazione Covid-19 da raccolta fondi tatuatori Lecco” seguito da nome, cognome e codice fiscale del benefattore.

Ulteriori informazioni possono essere trovate presso la pagina Instagram lana.rainbowtattoo
A.A.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco