Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 86.696.642
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 25 marzo 2020 alle 18:55

Calolzio: lutto a Lorentino per la titolare di ''Edilmapi'' Annalì Pigazzini, aveva 64 anni

Annalì Pigazzini
Il Coronavirus ha fatto un’altra vittima in Valle San Martino. Si è spenta a soli 64 anni Annalì Pigazzini, titolare insieme al marito Dario Mazzoleni e ai figli dell’impresa edile Edilmapi Snc di Lorentino, la frazione calolziese in cui viveva. Era proprio lei l’anima dell’azienda, occupandosi in prima persona di tutti gli aspetti amministrativi e della contabilità, dividendo le sue giornate tra l’ufficio e la casa, dove – instancabilmente – si prendeva cura della sua grande famiglia.
“La tua casa era quella che si dice “un porto di mare”, la porta era sempre aperta per chiunque”: queste le parole del doloroso ricordo, condiviso anche con i suoi cari, dell’affezionatissimo fratello Mauro, che non per niente descrive il legame con la “sua” Annalì come “ferreo”, rievocando alcuni simpatici aneddoti di gioventù ed esaltandone la forza d’animo e la determinazione dimostrate tanto nella professione – portata sempre avanti con entusiasmo e competenza nonostante le difficoltà patite dal settore negli ultimi anni – quanto nella vita di tutti i giorni.
“Hai dato lavoro a tanti e tutti si affezionavano a te, a voi, e vi volevano e vi vogliono bene” prosegue Mauro Pigazzini. “Tu avevi il dono di mettere ognuno a proprio agio, e quando qualcuno ti parlava tu lo ascoltavi. Forse era questo il segreto”. E ancora: “Eri una vincente, non avevi paura di nulla, c’è voluto un nemico subdolo e traditore per avere la meglio su di te. Mentre sto scrivendo guardo dalla finestra e oggi 25 marzo, sta nevicando. Secondo me, sei Tu che stai buttando in giro dei coriandoli. Tu che amavi tanto il Carnevale e non perdevi mai una sfilata a Carenno. Tu che forse ci stai dicendo con questi fiocchi che noi non siamo altro che fiocchi portati dal vento, roteiamo finché possiamo, poi ci depositiamo a terra. Annalì, grazie per il bene che ci hai voluto, grazie per l’esempio che ci hai dato”.
Annalì Pigazzini lascia il marito Dario e i figli Alessandra, Ivano e Roberto con le rispettive famiglie. I funerali si svolgeranno in forma privata, sulla base delle disposizioni vigenti per l’emergenza sanitaria.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco