• Sei il visitatore n° 175.170.293
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 30 aprile 2020 alle 15:46

Oltre 650 pacchi alimentari distribuiti dagli Alpini di Carenno in Valle, con 15 volontari

Sono più di 650 i pacchi alimentari distribuiti in questo periodo di emergenza dal Gruppo Alpini di Carenno tra i paesi della Valle San Martino, in aiuto ai Comuni che ne hanno fatto richiesta per soddisfare le esigenze dei cittadini e delle famiglie in difficoltà a causa del Coronavirus. Effettuata nella mattinata odierna la consegna della terza “tranche”, con ulteriori 220 scatole da circa 10 chili l’una affidate agli amministratori comunali di Calolzio, Monte Marenzo, Vercurago, Erve e Carenno.

“Solitamente i pacchi sono pieni di pasta, riso, pelati, pane a lunga conservazione e latte, nonché – in queste settimane pasquali – di colombe, uova di cioccolato e altri dolci, soprattutto per fare felici i più piccoli” ha spiegato il capogruppo degli Alpini di Carenno Mirco Bussolati. “Gli alimenti ci vengono forniti dalla sezione ANA di Bergamo e dalla colonna mobile nazionale: sono “stipati” nel deposito di un’azienda a Calcinate, dove ci è già stata assicurata la possibilità di organizzare una nuova consegna nel nostro territorio per la prossima settimana. Dopodiché procederemo in base alle richieste che eventualmente ci arriveranno: tutto dipenderà anche dalle scorte del magazzino, che può essere riempito grazie alle donazioni di importanti imprese alimentari riservate proprio agli Alpini. Di noi si fidano, perché sanno che le nostre consegne sono ben tracciate e vanno sempre a buon fine: l’esperienza di quest’ultimo periodo ne è stata l’ennesima prova”.

L’iniziativa di solidarietà a cura delle Penne Nere di Carenno è stata resa possibile grazie alla disponibilità di una quindicina di volontari, due per ciascun gruppo comunale. “Spetta a loro occuparsi di tutti gli aspetti logistici, della distribuzione dei pacchi e dei rapporti con le Amministrazioni locali, che di volta in volta – tramite i sindaci, gli assessori e gli assistenti sociali – stilano un elenco dei cittadini che necessitano di un sostegno concreto per la spesa” ha aggiunto Mirco Bussolati, il cui gruppo nelle scorse settimane è andato più volte in aiuto anche dei sanitari dell’Inrca di Casatenovo impegnati nel reparto di Pneumologia dell’ospedale Mandic di Merate, offrendo tute protettive e altro materiale risultato indispensabile per la loro lotta quotidiana contro il Covid-19.

Doverosa una precisazione finale. “Il nostro grande impegno – che cerchiamo di documentare anche sui nostri canali social – non vuole essere un modo per autocelebrarci, per far parlare di noi: speriamo soltanto di offrire un buon esempio, di stimolare anche altri (singoli e associazioni) a dare una mano, a spendersi per la solidarietà. In molti lo hanno già fatto”.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco