Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 89.985.357
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 20 maggio 2020 alle 20:04

La FIGC ha deciso la ripresa dei campionati di serie A, B e C

Il calcio professionistico prova a andare avanti, compreso quello della Lega Pro che due settimane fa in assemblea aveva proposto lo stop dei suoi campionati 2019/20. Respinte, dunque, le indicazioni del presidente della C Francesco Ghirelli. Il Consiglio della Federcalcio, a conclusione della riunione, si è espresso sulla prosecuzione dei tornei di serie A, B, C  da terminare entro la data del 20 agosto. Inizio previsto della stagione 2020/21, il primo settembre.
Il prossimo 28 maggio, intanto, Governo, Federcalcio e Lega di serie A si incontreranno per cercare di stabilire una ripresa, anche in base all'andamento dei contagi (si ipotizza un avvio per il 20 giugno). I lavori del consiglio FIGC sono stati aperti dal presidente Gabriele Gravina il quale ha chiesto  un momento di raccoglimento per tutte le vittime da Covid-19, affermando come “le nostre esistenze siano indelebilmente segnate da un'epidemia imprevista e subdola”.
Al termine, la FIGC ha emesso il seguente comunicato: “In ossequio al principio del merito sportivo quale caposaldo di ogni competizione agonistica, come previsto dal CIO e dal CONI, e in conformità alle disposizioni emanate dalla FIFA e dalla UEFA nelle scorse settimane, nonché a seguito della pubblicazione dell'art. 218 bis del cosiddetto “Decreto Rilancio”, la FIGC ha espresso la volontà di completare e riavviare le competizioni nazionali professionistiche, fissando al 20 agosto la data ultima di chiusura delle competizioni di serie A, B, C. Precedentemente al riavvio dell'attività agonistica  sarà competenza del Consiglio Federale  determinare i criteri di definizione delle competizioni laddove, in ragione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, le stesse dovessero essere nuovamente sospese, secondo i principi di seguito indicati: individuazione di un nuovo format (brevi fasi di playoff e playout al fine di individuare l'esito delle competizioni, ivi incluse promozioni e retrocessioni; in caso di definitiva interruzione, definizione della classifica anche applicando oggettivi coefficienti correttivi che tengano conto della organizzazione in gironi e/o del diverso numero di gare disputate dai Club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni). Infine, per effetto di quanto deliberato, la stagione sportiva 2020/21 avrà inizio il prossimo 1 settembre”.
Il Consiglio ha poi deliberato l'interruzione definitiva delle competizioni dilettantistiche, compresa quella femminile fino alla serie B “rinviando ad altra delibera i provvedimenti sugli esiti delle stesse competizioni. Resta fissato al 30 giugno il termine per la conclusione dell'attuale stagione sportiva”.
Quanto alla A femminile, la FIGC ha specificato: “ è stato deciso di verificare nei prossimi giorni le condizioni di ripresa, in base all'applicabilità dei protocolli sanitari da parte dei Club e alla disponibilità di contributi da parte della FIGC”.  
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco