Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 89.986.139
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 21 maggio 2020 alle 15:25

Civate: il sindaco fa il punto sul bilancio e sulle priorità per il paese

Angelo Isella
Un bilancio di previsione ricco ed estremamente dettagliato quello presentato in Consiglio Comunale nella serata di mercoledì 20 maggio a Civate e approvato – insieme al Documento Unico di Programmazione – all’unanimità.
Il sindaco Angelo Isella ha presentato le linee guida del bilancio: “Vogliamo innanzitutto garantire e migliorare i servizi pubblici essenziali (tra cui i trasporti e la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti urbani e speciali), continuare a sostenere il sistema del Sociale, mantenere inalterata la fiscalità e riservare la massima attenzione all’ambiente, come già abbiamo fatto e stiamo continuando a fare grazie all’Assessore Scola e alla Protezione civile. Risultano fondamentali, per noi, anche gli investimenti sul decoro urbano e sul recupero energetico, nonché il sostegno alle attività culturali e sportive, e – ovviamente – alla scuola e all’istruzione. Tra le altre cose – ha proseguito Isella – abbiamo in previsione una serie di interventi di edilizia scolastica (messa in sicurezza e adeguamento antisismico) e di manutenzione straordinaria delle strade (tra cui anche quelle agro-silvo-pastorali), dei parcheggi, del municipio e delle aree collettive”.
Tra gli impegni dell’Amministrazione la realizzazione dell’aula magna della scuola, la riqualificazione del palazzo comunale e la manutenzione straordinaria delle strade.
Tanto anche l’impegno profuso per i lavori di demolizione e ricostruzione del cavalcavia di Isella, ormai in fase di conclusione: “La consegna è prevista per giugno” ha ricordato il sindaco.
Per quanto riguarda il bilancio sintetico del triennio, inoltre, nel 2020 sono previste entrate per un totale generale di 5.982.689 euro, tenendo conto anche del fondo pluriennale vincolato; le spese correnti avranno un valore di circa 2.195.879,00 euro, quelle in conto capitale, invece, di 3.116.978.
Un’ultima analisi, infine, per quanto concerne le entrate dell’anno in corso per Imu, Tasi, Tari e Irpef: saranno rispettivamente di 730.000, 10.250, 330.000 e 252.000, in linea con il 2019. Ammontano invece a 449.949 euro le entrate extratributarie.
La TASI confluirà nella nuova IMU, la cui aliquota è fissata nel 4 per mille (5 per mille per Legge) per le abitazioni A1, A8 e A9. La nuova IMU sui “D” sarà del 7,60 per mille allo Stato, del 2 per mille al Comune.
Gli investimenti “in progress” 2020 riguardano: Edizilia scolastica, aula magna, cimitero, strada Prepicata 1° lotto, il muro di Cerscera, le asfaltature, la strada Pozzo -Baroncello, il manto campo sintetico via Baselone, e l’orrido della Val Dell’Oro (400.000 euro di finanziamento regionale per contenere il rischio idrogeologico), oltre al palazzo comunale (500.000 euro per la messa in sicurezza).
In chiusura, l’analisi delle criticità causate dall’emergenza sanitaria: vi è infatti il rischio di un mancato gettito dovuto proprio al Covid-19, al quale si affianca il potenziale impatto sulla Cassa per il virus.
Notevoli le maggiori spese derivanti dal Covid (20.151 euro per la Solidarietà alimentare, 8.968 euro per la Sicurezza e la sanificazione e 940 euro per gli straordinari della Polizia locale).
Secondo una prima proiezione della Ragioneria, infine, grazie al Decreto Rilancio, toccheranno al Comune di Civate circa 42.000 euro.
M.C.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco