• Sei il visitatore n° 164.839.862
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 10 giugno 2020 alle 20:07

Olginate: inseguito dai carabinieri si getta nell'Adda

Si sarebbe gettato nell'Adda pur di sfuggire ad un controllo dei Carabinieri, all'esito di un inseguimento scattato dopo il mancato rispetto dell'alt intimato dai militari. L'elicottero dell'Arma ha sorvolando, inultimente, l'asta del fiume di manzoniana memoria per provare a far chiarezza sulle sorti del soggetto protagonista della rocambolesca fuga. L'allarme è scattato attorno alle 19. Da quanto si è potuto apprendere, una Lancia con 2 persone a bordo non si sarebbe fermata dinnanzi alla “paletta” delle divise: il conducente avrebbe infatti optato per premere sull'acceleratore, facendo scattare una vera e propria caccia all'uomo che ha visto impegnate più pattuglie, una delle quali avrebbe continuato a tallonare la vettura fino all'epilogo nella zona industriale a ridosso del ponte Cesare Cantù tra Olginate e Calolzio.


In via Adda sono così confluite le auto dei Carabinieri nonché un'ambulanza e una camionetta dei vigili del fuoco poi subito ripartita per scandagliare l'area più a sud, nella zona delle Fornasette, con il supporto anche delle moto d'acqua. Uno dei due occupanti della vettura sembrerebbe essersi infatti gettato nel fiume. In volo è stato fatto levare anche l'elicottero dell'Arma che ha sorvolato il corso dell'Adda, senza individuare il soggetto che potrebbe essere stato travolto dalla corrente, particolarmente impetuosa dopo le abbondanti piogge di questi giorni così come potrebbe aver trovato "riparo" in una delle "pieghe" coperte dal canneto. Il suo compagno di "avventura" invece è stato fermato dai Carabinieri. A lui spetterà chiarire i contorni dell'accaduto.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco