Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 137.695.573
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 13 giugno 2020 alle 13:28

Abbadia: sul campo da calcio il saluto di fine anno agli studenti

Senza il suono della campanella all'ultimo giorno dell'anno scolastico, ad Abbadia Lariana, sul sintetico del campo da calcio, come già fatto anche in piazza a Mandello, è andato in scena nel pomeriggio di venerdì il saluto in vista delle vacanze estive, con una quarantina di ragazzi delle elementari e medie.



Presente sul tappeto verde il sindaco Roberto Azzoni, che ai ragazzi - ben distanziati, tra gli hula hopp simbolo dei balli degli anni sessanta - ha rivolto queste parole: "Avete vissuto in questi mesi una scuola speciale. La vostra vita è stata stravolta, senza vedere i compagni, sentendo i vostri insegnanti a distanza. Siete comunque stati bravi. Oggi siamo anche qui per capire come saranno i nuovi mesi con un altro modo di vivere, di socializzare".



Dal commento del primo cittadino si è poi passati a quello di Samuele Colombo, eletto a sindaco per il Consiglio comunale dei ragazzi, istituzione fortemente appoggiata e voluta dal gruppo dei genitori dell'associazione “I fuoriclasse”. Il giovanissimo amministratore ha portato le proprie riflessioni a suggellare il saluto di fine anno, alla presenza dei docenti e del direttore didattico Luisa Zuccoli. "La pandemia del Coronavirus ha cambiato i nostri stili di vita, le nostre abitudini, ma nonostante ciò noi non ci siamo mai arresi. La scuola, in particolare, ha continuato ad andare avanti utilizzando tutti gli strumenti a sua disposizione, impegnandosi e creando una nuova modalità con la quale insegnare e imparare virtualmente, la Didattica a distanza".



A seguire i consiglieri di Colombo. "La Dad è stata veramente efficace e impegnativa, ma nonostante ciò abbiamo appreso molto e abbiamo capito quanto la scuola durante i momenti difficili sia fondamentale, perché essa, oltre che essere un'istituzione organizzata per l'educazione e l'istruzione, è anche un aiuto, un conforto e un sostegno per tutti noi" ha commentato Tommaso, che ha poi lasciato la parola a Elisa per "ringraziare i professori che ci hanno accompagnato e aiutato durante la Didattica a distanza, in quanto sono stati sempre presenti e disponibili per noi".



Per finire con Andrea, per un corale “grazie di cuore” con l'auspicio di “rivederci presto in classe tutti insieme, ovviamente con le dovute precauzioni, per ritrovarci di persona e non più virtualmente”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco