Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 137.605.521
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 09 luglio 2020 alle 17:47

SS36: finanziate dal Governo sei opere in vista delle Olimpiadi, la soddisfazione di Del Barba (Italia Viva)

Sono sei, sul nostro territorio, le grandi opere finanziate dal Governo anche in vista delle Olimpiadi 2026, appuntamento sportivo attesissimo in occasione del quale si renderanno fondamentali per migliorare la viabilità locale. Ad annunciarlo, con soddisfazione, è il deputato Mauro Del Barba (Italia Viva), che riferisce di avere insistito, con il suo gruppo, “per sbloccare i cantieri strategici”, evitando così di dover aspettare “decenni prima di vederle realizzate”.



Le opere in questione riguardano tutte la SS 36: 45 milioni di euro sono stati destinati alla messa in sicurezza del tratto Giussano-Civate, 7 milioni (su 15 stimati di spesa) all’adeguamento a tre corsie del Ponte Manzoni di Lecco e 20 milioni al completamento della pista ciclabile per Abbadia Lariana; ancora, sono stati finanziati in toto il potenziamento degli svincoli di Piona e Dervio (rispettivamente per 7 e 25 milioni di euro), nonché il consolidamento della galleria Monte Piazzo, sempre sull’Alto Lario, per 30 milioni.


Lavori sul Ponte Manzoni e, nel riquadro, l'Onorevole Mauro Del Barba

“È terminata questa notte la fatica del Decreto Rilancio” commenta il deputato. “In evidenza ci sono tantissimi interventi a favore di famiglie e imprese, ma pure i tanti nodi irrisolti, in quanto sebbene si siano mobilitate risorse mai viste la coperta rimane corta. Mentre eravamo in aula per il voto finale ha finalmente trovato ufficialità il lavoro degli ultimi mesi che ho potuto seguire su diversi tavoli: a quello di maggioranza presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a quello di Italia Viva che ha sempre inserito le opere da me segnalate (in particolare la frana del Ruinon, la tangenziale di Tirano, la SS 36 Monte Barro e la SP 639 Lecco-Bergamo) nel piano Italia Shock, ma anche a quello di singolo parlamentare con gli incontri e gli aggiornamenti con le amministrazioni locali, Anas e Ministero, e le interrogazioni presentate su quanto ora approvato (o in fase di approvazione)”.
VIDEO


“Come Italia Viva abbiamo insistito senza mai demordere per sbloccare i cantieri strategici” prosegue Mauro Del Barba. “E un primo importante risultato lo abbiamo portato a casa con l’art. 2 del DL semplificazioni di cui si parlerà per le prossime sei settimane. Lavori di lungo periodo e risultati concreti: difficile riassumerli con slogan. Serve avere memoria, senso critico, sguardo sul futuro. Oggi non cadono dal cielo miliardi a caso perché ci sono le Olimpiadi: oggi si fissa un tassello di una strategia complessiva che passa attraverso l’ammodernamento del paese e una semplificazione tesa a sbloccare i cantieri e gli investimenti sia pubblici che privati” conclude il deputato di Italia Viva.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco