Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 118.636.044
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Martedì 14 luglio 2020 alle 15:02

Calolzio: beccato con un chilo di hashish in auto, patteggia 2 anni e 6 mesi

Assistito dall'avvocato Marcello Perillo, ha optato per il patteggiamento, dopo aver già rimediato il primo giugno scorso una condanna a 8 mesi di reclusione per essersi arbitrariamente allontanato alla propria abitazione dove era stato posto ai domiciliari dopo un breve periodo trascorso dietro le sbarre a seguite dell'arresto operato nei suoi confronti a fine aprile, proprio in relazione all'episodio per il quale quest'oggi è stato processato.
Il Gup del Tribunale di Lecco Salvatore Catalano ha applicato, su richiesta delle parti – con la pubblica accusa rappresentata dal sostituto procuratore Paolo Del Grosso -  una pena pari di 2 anni e 6 mesi nei confronti di Mario Haxhjia, 38enne albanese, “beccato” dai Carabinieri con un “carico speciale”.
L'uomo, palettato mentre con la sua auto transitava per Calolziocorte, aveva infatti con sé un chilo di  hashish, diviso in panetti e custodito in un bidone della spazzatura. A suo dire, avrebbe dovuto fare meramente da fattorino, trasportando la sostanza in cambio di denaro, per arrotondare in questi tempi duri. Qualcosa è andato però evidentemente storto. Tratto in arresto, ha quest'oggi definito la propria posizione, con il rito alternativo.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco