Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 94.613.557
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 30/07/20

Merate: 32 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 23 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: N.D.
Scritto Martedì 14 luglio 2020 alle 18:39

Olginate: accesso al lago e più servizi in zona Gueglia, la proposta del PD e i progetti dell'Amministrazione

Un volontario impegnato nella pulizia in zona Gueglia, pochi giorni fa
Organizzare un accesso al lago in località Gueglia, per migliorare la fruibilità complessiva della zona a beneficio della comunità locale e dei visitatori provenienti da un più ampio bacino territoriale. È il contenuto, in sintesi, della proposta che il Circolo PD di Olginate ha avanzato all'Amministrazione Comunale guidata da Marco Passoni - anch'egli dem - nel cuore di una stagione estiva indubbiamente diversa dal solito, vista la situazione di emergenza sanitaria ed economica che ha fatto propendere molte persone per la scelta di non andare lontano per le ferie, approfittando delle bellezze naturali e dei servizi turistici offerti sul nostro territorio.
Il suggerimento elaborato dal Circolo PD si inserisce, in realtà, nell'ambito di un processo di riqualificazione di diversi tratti del lungolago olginatese già avviato dall'Amministrazione, che proprio quest'anno avrebbe dovuto effettuare una serie di lavori - poi slittati, tra le altre cose, per la mancata concessione di alcune autorizzazioni da parte del Parco Adda Nord - in zona Balugani, con la realizzazione di un'area cani e l'installazione di un chiosco.
"In questi mesi "anomali", effettivamente sono molte le persone che frequentano il nostro lungolago, e in particolare la Gueglia, fermandosi anche per giornate intere" ha commentato il sindaco Marco Passoni. "Più che di organizzare un vero e proprio accesso, l'idea è quella di migliorare la fruibilità e la vivibilità della zona, rendendola più gradevole e "ricca" in termini di servizi, se possibile con il coinvolgimento dei commercianti e delle associazioni del paese (come proposto anche dal Circolo PD, ndr.): proprio in quest'ottica nelle scorse settimane abbiamo organizzato diverse attività di pulizia e riordino di quel tratto - con i volontari del gruppo Cittadinanza Attiva ma non solo - che saranno ripetute a breve. Come Comune ci eravamo mossi anche per posizionare alcuni bagni chimici, ma per quest'anno con le restrizioni in vigore è risultato impossibile: ormai la stagione estiva è cominciata da tempo, ma cercheremo di fare il possibile per offrire più servizi nelle prossime settimane di bel tempo".
Secondo il locale Circolo del Partito Democratico, sarebbe auspicabile per il futuro anche il coinvolgimento di soggetti privati con cui stipulare accordi per la manutenzione temporanea delle aree circostanti la Gueglia, così da consentirne una maggiore fruibilità e incrementarne il valore. Coronavirus permettendo, per l'estate 2021 qualcosa potrebbe muoversi. Certo è (o quasi) che per allora almeno il lungolago in zona Balugani, a due passi dalla piazza del mercato, avrà cambiato volto.
"Siamo solo in attesa che l'Autorità di Bacino convochi la conferenza dei servizi, per ottenere dagli enti interessati tutti i pareri necessari all'installazione del chiosco, che comunque dovrebbe essere cosa fatta" ha sottolineato il primo cittadino. "Entro fine anno, quindi, dovremmo andare a gara, per poi concludere tutti i lavori per la prossima primavera".
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco