Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 95.087.160
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/20

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Venerdì 31 luglio 2020 alle 11:47

Calolzio, code per lavori sulla Lecco-Bergamo: il Comune sanziona una delle imprese

Una foto scattata in una delle mattinate di passione
E' stata sanzionata l'azienda del Gas che, intervenendo sulla Lecco-Bergamo nei giorni scorsi ha causato incolonnamenti a Calolzio. Si tratta degli ultimi di una serie di lavori effettuati sulla 639 nell'ultima settimana, con vere e proprie mattinate di passione per gli automobilisti rimasti imbottigliati nel traffico. La comunicazione circa la multa irrogata all'impresa è stata data dal sindaco Marco Ghezzi ieri sera in consiglio comunale, in risposta alla sollecitazione del consigliere d'opposizione Paolo Cola che ha chiesto conto dell'accaduto, come già Diego Colosimo di Cambia Calolzio che, tramite una nota stampa, era tornato a chiedere di imporre l'esecuzione di eventuali futuri interventi sull'importante arteria solo in orario notturno per evitare disagi.
Nel replicare il primo cittadino ha ammesso di essere rimasto egli stesso bloccato nel coas, andando a verificare i diversi permessi rilasciati a stretto giro a più imprese, ciascuna per i lavori di propria competenza. In riferimento alla società del Gas - l'ultima della catena - Ghezzi ha sostenuto che "l'autorizzazione non è stata applicata correttamente". Da qui la sanzione. Ma non solo. Il borgomastro, sottolineando di essersi arrabbiato per l'accaduto, ha anticipato l'intenzione di filtrare le varie richieste, portandole al vaglio della Giunta (e non più solo degli uffici). "Per avere le idee più chiare".
"Nelle scorse settimane non c'era così tanto traffico e forse si è sottovalutata la cosa" la chiosa, con la promessa di attivarsi per evitare il ripetersi di tali fastidiose problematiche.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco