Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 95.086.677
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/20

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Venerdì 31 luglio 2020 alle 19:26

'Lecco non è di sinistra: non sprechiamo questa opportunità'. Mariastella Gelmini 'spinge' Ciresa

Con la gentilezza che gli è propria, Peppino Ciresa l'ha ringraziata "per essere venuta a farmi da madrina": Mariastella Gelmini, Presidente del gruppo parlamentare di Forza Italia alla Camera dei Deputati, già in città per partecipare ad un talk nell'ambito della prima edizione del festival del cinema, non ha mancato di far tappa alla sede del partito per sostenere con convinzione "Lecco Merita di più" e il candidato sindaco del centrodestra tornato unito.

Mariastella Gelmini

Proprio a lei, che aveva seguito, da Milano, le vicende tutte interne agli azzurri lecchesi, il segretario provinciale Davide Bergna e il coordinatore della lista elettorale Beppe Mambretti, hanno sinteticamente presentato una formazione nata all'esito di un percorso durato due anni che ha portato alla cicatrizzazione delle vecchie ferite e all'apertura alla società civile. "L'altra Lecco" che ora, dopo 10 anni di amministrazione di centrosinistra ("che poco ha lavorato" ha detto Ciresa), auspica una svolta.

Peppino Ciresa

"La prima lista presentata nella sua interezza, in un periodo in cui sono tutti attendisti" come sottolineato dal consigliere comunale uscente Emilio Minuzzo, il cui nome apre l'elenco dei nuovi 32 candidati.
"Abbiamo un grande compito: vincere queste elezioni, con il simbolo di Forza Italia che rappresenta l'area moderata di questo Paese" ha sostenuto il commissario cittadino, tracciando una dorsale ideale che da una Lecco governata dal centrodestra passa dalla Regione - per il tramite dei consiglieri Mauro Piazza e Antonello Formenti nonché del sottosegretario Antonio Rossi - per arrivare con l'onorevole Gelmini a Roma e puntare poi all'Europa con l'onorevole Massimiliano Salini.

Beppe Mambretti

 

Un concetto ripreso anche dalla stessa Presidente, che nel proprio accorato intervento, carico di critiche al governo giallo-rosso con il quale non si ha nessuna intenzione di governare, ha sottolineato la necessità di eleggere un buon sindaco a Lecco, per fare poi squadra "per trasformare il coronavirus da tragedia in opportunità per fare quelle scelte politiche che non si è avuto il coraggio di fare", anche in considerazione del settembre di fuoco che ci aspetterà quando gli effetti della crisi ingenerata dal covid rischieranno "di mettere a rischio la coesione sociale".

Emilio Minuzzo

Davide Bergna

"Credo non ci possa essere persona più adatta di Peppino a guidare una città importante come Lecco - ha altresì aggiunto, facendo riferimento all'esperienza maturata nell'associazione commercianti, "alla scuola di Carluccio (Sangalli ndr)" - in un momento difficile come questo, dove la priorità va data ai lavoratori autonomi, alle imprese, al commercio. Il covid ha allargato la forbice tra pensionati/dipendenti con entrate garantite e chi si è visto abbattere il fatturato".

Snocciolando quanto fatto - pur tra le file dell'opposizione - a sostegno del Paese, infine, l'onorevole Gelmini, ha suonato la carica ai suoi. "Avete un mese e mezzo, sono sicura che Peppino girerà tutti i rioni e tutti i negozi. Voi dovrete dare una mano. Sono convinta che Lecco non sia di sinistra. In passato abbiamo fatto degli errori, questa è l'opportunità che la città non deve perdere".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco