Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 95.087.312
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/20

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Sabato 01 agosto 2020 alle 14:30

Aperta la sede elettorale della Lega. 'Ciresa evoluzione del centrodestra'

In questa campagna elettorale così anomala - con le regole di distanziamento sociale ancora in vigore e un agosto di mezzo, tra caldo e fughe verso le vacanze - avere un luogo fisico per esprimere plasticamente la propria discesa in campo, il proprio "essere della partita", è stato considerato dalla Lega lecchese essenziale: grazie agli onorevoli del territorio che concretamente hanno finanziato l'affitto, è da quest'oggi aperta una sede elettorale in pieno centro, con affaccio su piazza XX Settembre.

Peppino Ciresa, Stefano Parolari, Roberto Ferrari, Antonella Faggi e Paolo Arrigoni dinnanzi alla sede

All'ideale taglio del nastro, con il commissario provinciale Stefano Parolari, i consiglieri comunali uscenti Cinzia Bettega, Giovanni Colombo e Andrea Corti, il segretario cittadino Emanuele Mauri e una rappresentanza di militanti hanno partecipato proprio tutti i parlamentari leghisti, convintamente schierati a sostegno dell'elezione di Peppino Ciresa: Antonella Faggi ("di grataculi noi a Lecco non ne vogliamo"), Roberto Ferrari ("dove al centrodestra è succeduto il centrosinistra si riscontra povertà di idee e mancanza di contrasto all'illegalità") e Paolo Arrigoni.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Con loro anche l'onorevole Paolo Grimoldi: "Il fatto che a Lecco ci sia una coalizione di centrodestra che candida un uomo che non è emanazione delle forze di centrodestra ma è un candidato civico, se volete nuovo alla politica, ha un significato ben chiaro: siccome al governo abbiamo della gente che nomina 400 persone come esperti per gestire la situazione e che tra questi nessuno ha per sbaglio avuto esperienza o ha la partita iva dimostra che al governo c'è gente che non conosce minimamente chi tiene in piedi la baracca economica di questo Paese, che sono i commercianti, gli artigiani, i professionisti, le piccole aziende, il nostro tessuto economico-sociale" ha sostenuto, ricordando dunque come lungo tutto lo Stivale ci sia "tanta gente che si è rotta le balle" di Conte e compagni. "I Ciresa rappresentano l'evoluzione del centrodestra" ha così sostenuto, parlando di candidati, non solo a Lecco, provenienti dalla società civile, dalle fila di coloro che si sono rimboccati le maniche nel proprio settore e ora sono pronti a farlo per il bene comune.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco