Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 121.467.821
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/05/2021
Merate: 6 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Mercoledì 05 agosto 2020 alle 16:06

Calcio Lecco: con le nuove divise un 'omaggio' agli operatori sanitari

Presentate quest’oggi, mercoledì 5 agosto, le divise ufficiali per la stagione 2020/2021 della Calcio Lecco 1912. Come nuova caratteristica per il prossimo campionato di Serie C è stato scelto il colore rosso, praticamente inedito nella storia del club, per omaggiare gli operatori sanitari, medici, infermieri e più in generale tutti coloro che hanno combattuto contro la pandemia da Covid-19. La società calcistica lecchese ha infatti voluto dedicare ai "veri eroi sul campo" le nuove maglie come simbolo di una ripartenza in sicurezza della Serie C.



Legata a questo aspetto anche la location scelta per la presentazione: la società ha voluto ripartire dall’Ospedale Alessandro Manzoni, ovvero dalla "casa" degli operatori che hanno salvato vite durante l’emergenza sanitaria. A fare gli onori di casa è stato il Direttore Generale dell’ASST Paolo Favini: "Siamo noi che ringraziamo la Calcio Lecco 1912. Sulle maglie ci sono dei segnali che ricordano il periodo difficile che abbiamo passato negli scorsi mesi a causa della pandemia da Covid-19. Grazie per avere pensato a tutti coloro che sono in prima linea ogni giorno. E’ stato un piacere per me ospitare la presentazione delle nuove maglie da gioco qui all'Ospedale. Spero che questo porti grande fortuna alla squadra!".


Al centro Paolo Favini, sullo sfondo l'assessore Roberto Nigriello in videoconferenza





Il Direttore Generale della Calcio Lecco 1912 Angelo Maiolo ha elogiato il lavoro dei sanitari, portando anche i saluti di Paolo Di Nunno: "Eroi per sempre! Queste persone hanno salvato la vita dei nostri amici e dei nostri parenti. La maglia è stata voluta dalla famiglia Di Nunno e con Legea abbiamo concretizzato l’idea. Il significato è una goccia nell’oceano, ma penso che queste iniziative possano fare solo bene e vorrei dare il giusto merito a medici, infermieri, operatori sanitari e volontari. Ancora una volta grazie ai nostri eroi che hanno lavorato e che continuano a sacrificare la loro vita per la nostra salute. Grazie all’Ospedale di Lecco e a tutti quelli d’Italia. Una menzione va anche a Cantine Pirovano che continua a essere sulle nostre maglie come sponsor".






L’assessore allo Sport Roberto Nigriello ha assistito alla presentazione via Skype: "A conclusione del mio lavoro in Giunta sono felice di notare come la Calcio Lecco 1912 continui il legame con il territorio. Quest’anno in particolare la società si unisce ad un punto nevralgico della nostra città. In questi mesi l’impegno degli operatori sanitari prosegue, e in questo senso la squadra si avvicina sempre di più alla realtà e ai cittadini. Faccio un grande "in bocca al lupo" per la prossima stagione sperando di poter tornare allo stadio a fare il tifo per la Calcio Lecco!".






Mattia Maddaluno di Legea Lecco ha poi spiegato come il calcio possa essere portatore di messaggi per la popolazione: "Il calcio è anche un promotore di valori sociali, e questa iniziativa parte proprio per dimostrare la vicinanza a medici e operatori sanitari. Sotto lo stemma ci sarà la scritta "Lecco 2020", perché vogliamo ripartire da qui. I primi due modelli sono sostanzialmente uguali a quelli della stagione scorsa perché di fatto non si è chiusa sul campo. Queste maglie, tuttavia, presentano delle novità in rosso, che è il filo conduttore che unisce le tre divise".




Nello specifico la prima avrà dei bordi rossi intorno alla numerazione e al cognome dei giocatori, mentre la seconda - dove l’aquila la fa da padrona - avrà numeri e nomi tutti rossi. Sotto il colletto è presente il tricolore, che vuole unirci anche con il territorio nazionale. Infine la terza maglia è completamente rossa per omaggiare medici, infermieri, operatori sanitari e qualsiasi dipendente dell’azienda ospedaliera. Sono presenti profili blucelesti nel colletto e nelle maniche.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco