Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 137.610.309
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 27 agosto 2020 alle 13:02

Quattro comuni del lecchese selezionano sei vigili: in oltre 200 rispondono al bando

Si cercano sei agenti di polizia locale per implementare l'organico dei Comandi di quattro comuni del territorio, al bando rispondono in oltre 200. Sarà una lunga graduatoria quella che la Provincia di Lecco stilerà all'esito della selezione collegialmente indetta per conto delle amministrazioni di Valmadrera, Mandello, Garlate e Primaluna con le prime due realtà interessate a due assunzioni ciascuna e le altre due a una singola "nuova pedina" da affiancare al personale già in servizio. La scelta della sede lavorativa avverà secondo l'ordine "in classifica". Ma ottenere il posto sarà sfida non banale, non fosse altro per l'alto numero di ammessi alla prova di preselezione. 187 per la precisione coloro i quali sono convocati per le 11 del prossimo 8 settembre in sala Don Ticozzi oltre a 7 candidati al momento accettati ma con riserva. Più di una cinquantina complessivamente le donne. Già esclusi, dopo la consegna dell'iscrizione, 15 aspiranti agenti, sei dei quali in gonnella. Di poco superiore ai 20.000 euro anno lordi lo stipendio tabellare che spetterà agli assunti, a cui sommare un'indennità di comparto pari a 549,60 euro (lordi) annui. Questo quanto previsto per 36 ore di lavoro settimanali dal contratto nazionale per la categoria ricercata ovvero la C1. Tra i requisiti richiesti per partecipare al bando, il diploma di maturità, immancabile "sana e robusto costituzione", la "capacità di percezione della voce sussurrata a 6 metri da ciascun orecchio" e "la capacità di utilizzo di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse (Word, Excel, Internet, Outlook) e della lingua inglese".
Il test dell'8 settembre  - quiz a risposta multipla su argomenti di cultura generale, attualità, logica, matematica e sulle materie oggetto d’esame - farà da primo filtro per scremare i candidati, decretando coloro i quali avranno poi diritto di sostenere le due prove previste, una scritta seguita - per chi otterrà un giudizio superiore ai 21 trentesimi - dall'orale.
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco