• Sei il visitatore n° 164.836.225
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 11 settembre 2020 alle 10:16

Torna il Festival Immagimondo, appuntamenti dal 19 settembre al 3 ottobre

In questo anno particolarmente difficile per la cultura e l’organizzazione di eventi pubblici, il Festival Immagimondo torna con una nuova edizione ricca di appuntamenti che animeranno Lecco e alcuni comuni limitrofi dal 19 settembre al 3 ottobre.
L'attuale situazione sanitaria ha richiesto un'importante riduzione del numero di posti a sedere nelle sale che solitamente ospitano il Festival. Al fine di garantire una maggiore partecipazione di pubblico nel pieno rispetto delle misure di sicurezza, l'auspicio è quello di poter proporre la quasi totalità degli eventi all'aperto: solo in caso di maltempo saranno trasferiti nelle sale.
Immagimondo è il primo appuntamento del cartellone di eventi di Confini, frontiere, identità. (Inter)cultura di qualità in provincia di Lecco, un progetto che amplierà l’offerta culturale del territorio per 16 mesi, da settembre 2020 a dicembre 2021.
Nel corso di questa 23^ edizione si attraverseranno confini sociali e culturali, ci si confronterà con le differenze e particolarità di “altre culture”, ampliando la visione del mondo e dell’uomo. Si abbatteranno confini per trasformarli in frontiere mobili, flessibili, che non negano le diversità culturali, ma le mettono a confronto, e costruire nuove identità.
La mostra fotografica che accompagnerà questa edizione di Immagimondo è Hijacked Education - per la prima volta in Italia - del fotografo e filmmaker spagnolo Diego Ibarra Sànchez: sarà visitabile dal 20 settembre al 4 ottobre 2020 presso la Torre Viscontea di Lecco (giovedì dalle 10.00 alle 13.00, venerdì, sabato e domenica dalle 14.00 alle 18.00, ingresso libero). Hijacked Education è un progetto che vuole documentare come violenza, estremismo, intolleranza e paura stiano spazzando via il futuro di un’intera generazione di migliaia di bambini in Paesi come Pakistan, Afghanistan, Iraq, Ucraina, Siria, Libano, Colombia e Nigeria. Ci sono scuole distrutte e abbandonate: sono gli altari privi di forma dell’apprendimento andato perduto. Ci sono insegnanti e studenti in esilio, bambini-soldato, istruzione patriottica; un’istruzione rapita e violentata. Ci sono libri bruciati, fotografie sparse al suolo, identità perdute e rubate. Ci sono classi deserte, banchi impilati, accatastati, occultati dall’abisso dell’ignoranza. Le ferite aperte della guerra inscrivono con il sangue il futuro di milioni di ragazzi.

Di seguito il programma di eventi:

Sabato 19 e domenica 20 settembre
Prosegue la collaborazione con il comune di Civate, che ospita I Viaggi dell’Anima. Una serie di incontri approfondirà il tema del viaggio lento, scandito dal ritmo dei propri passi. Saranno presentati cammini locali, nazionali e internazionali, promuovendoli come strumento per scoprire i territori nel rispetto dell’ambiente.

Giovedì 24 settembre, ore 20.45
A Valmadrera si terrà una serata dedicata al grande scalatore e partigiano Ettore Castiglioni (1908 – 1944) con la proiezione di Oltre il confine. Storia di Ettore Castiglioni, documentario vincitore di numerosi altri premi in festival italiani e internazionali. Saranno presenti i registi Andrea Azzetti e Federico Massa, nonché lo scrittore Marco Albino Ferrari, voce narrante del documentario.

Venerdì 25 settembre, ore 20.45
Il finesettimana Il Mondo a Lecco avrà inizio nel parco di Villa Badoni con La Macchia Mongolica. Un film, un libro, una colonna sonora. La serata si aprirà con una reading musicale di Massimo Zamboni (CCCP, CSI) e proseguirà con la proiezione del film La macchia mongolica diretto da Piergiorgio Casotti, che presenterà al pubblico il proprio lavoro.

Sabato 26 e domenica 27 settembre
Il Mondo a Lecco. Mediante approcci e linguaggi diversi (conferenze, presentazioni di libri, reportage di viaggio, proiezioni di documentari) si svilupperanno i temi di questa 23esima edizione del Festival: confini, frontiere e identità. Più di quindici gli appuntamenti in programma; giornalisti, accademici, viaggiatori, filmaker e fotografi dialogheranno con il pubblico nelle piazze della città. Si camminerà lungo le frontiere d’Europa, percorrendo la rotta alpina insieme ai migranti che cercano di raggiungere la Francia e visitando “terre di nessuno”, territori che hanno dichiarato l’indipendenza senza essere riconosciuti come tali a livello internazionale. Si incontrerà la gioventù europea e l’Europa d’Oltremare, attraversando in bici l’Africa e il Grande Nord, ascoltando racconti sull’Islanda, scoprendo la storia dei Ragni di Lecco, del ghiaccio e molto altro.

Sabato 26 settembre, ore 21.00
Terra, racconti di musica e viaggi. Allo spazio Oto Lab si terrà una serata di chiacchiere e divagazioni musicali con Vasco Brondi (Le luci della centrale elettrica), che presenterà il libro Terra, diario di lavorazione o la gloriosa autostrada dei ripensamenti, ed eseguirà alcuni brani in acustico.

Sabato 3 ottobre, ore 20.45
Immagimondo porta il parkour a Mandello del Lario con la proiezione di One more jump, un film-documentario che narra storia di Jehad e Abdallah, due ragazzi palestinesi nati e cresciuti insieme nella Striscia di Gaza che hanno fondato il Gaza Parkour Team per dare alle nuove generazioni un’alternativa alla guerra. Saranno presenti il regista Emanuele Gerosa e il protagonista Abdallah Inshasi.

“Ringraziamo Comuni, Istituzioni, Associazioni culturali, Sponsor che hanno reso possibile la realizzazione di questa edizione del Festival grazie al loro sostegno e collaborazione” commentano gli organizzatori.

Il programma completo del Festival è scaricabile e consultabile sul sito www.immagimondo.it.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco