Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 98.132.560
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/09/20

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 31 µg/mc
Lecco: v. Sora: 24 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc
Scritto Martedì 15 settembre 2020 alle 12:18

Parco Monte Barro: successo per la notte dei Goti


Grande successo per la Notte dei Goti 2020 che ha avuto luogo sabato 12 settembre al Parco Monte Barro.
Nonostante le necessarie attenzioni organizzative dovute alle norme anti Covid la serata ha riunito un numero di partecipanti davvero inaspettato, con oltre 200 presenze di tutte le fasce d'età che, dal pomeriggio alla sera inoltrata, hanno avuto modo di partecipare alle iniziative che si sono svolte presso il Museo Archeologico e presso l'area archeologica dei Piani di Barra.


L'evento, promosso dal Parco Monte Barro e affidato per l'organizzazione alla Cooperativa Eliante, che al Parco cura tutte le attività didattiche e divulgative, ha preso il via nel pomeriggio con la grande caccia al tesoro archeologica pensata per grandi e piccoli tra le bellezze dei Piani di Barra, mentre alle ore 18.00 sono state organizzate le visite guidate al Museo Archeologico del Barro, dove sono esposti i reperti di epoca Gota, rinvenuti tra gli anni '80 e '90 durante gli scavi del sito dei Piani di Barra. Tenendo conto delle norme in vigore, i partecipanti sono stati suddivisi in gruppi e accompagnati da guide che hanno permesso di cogliere gli elementi più importanti delle esposizioni, a partire dall'originale della corona pensile, esposto per la prima volta nel 2019, unico ritrovamento del genere in uno scavo archeologico in Italia.

Alle 19.00 presso il Ristorante Eremo Monte Barro è stato dato spazio alla degustazione di una speciale birra artigianale prodotta con luppolo locale dal Birrificio Herba Monstrum di Galbiate, cui è seguita la cena durante la quale si sono potute gustare ricette e sapori del passato accompagnati dall'atmosfera e dal sottofondo di musiche medievali.
Il clou della serata è stato il dopo cena, con la visita al Parco Archeologico immersi in un'atmosfera magica e sospesa nel tempo, accompagnati nel buio solo dalla luce delle candele e delle torce disposte lungo il percorso.

Dopo il saluto e il benvenuto da parte di Paola Golfari, presidente del Parco Monte Barro, le tappe di visita lungo gli antichi edifici sono state accompagnate da momenti narrativi proposti dalla Compagnia del Teatro d'Acqua Dolce e da temi musicali medievali suonati dal vivo, con intervalli dedicati agli approfondimenti archeologici di Marco Tremari, direttore del Museo Archeologico del Barro, e dai riferimenti storici e letterari illustrati da Antonio Bossi della Cooperativa Eliante.
Le atmosfere create, e la magia della sera ancora tiepida che volgeva alla notte, hanno riportato i partecipanti indietro nel tempo, con un salto di 1500 anni, quando il villaggio fortificato occupato dai Goti era nel pieno del suo splendore e i suoi abitanti ammiravano le stesso cielo stellato della Note dei Goti 2020.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco