Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 98.130.507
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/09/20

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 31 µg/mc
Lecco: v. Sora: 24 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc
Scritto Martedì 15 settembre 2020 alle 19:00

Sparatoria di Olginate: disposta l'autopsia sulla salma di De Fazio. Ancora non si è trovato l'assassino

Stefano Valsecchi non si trova. A oltre quarantottore dall'omicidio di Salvatore De Fazio non è ancora stato scovato l'imprenditore ritenuto l'assassino del 47enne originario di Belcastro con casa a Olginate. L'ultimo a vederlo parrebbe essere stata la compagna: domenica pomeriggio il calolziese sarebbe rincasato per qualche istante, lasciando la Panda 4x4 immortalata sul luogo della sparatoria dalle telecamere di pubblica sicurezza per saltare in sella alla sua motocicletta e ripartire. Senza fornire spiegazioni, senza più far ritorno poi sui propri passi. Vane le telefonate inoltrare al suo numero. Non un contatto, non un "segnale di vita". Lo si cerca dunque in tutto il territorio provinciale e non solo.

Una foto scattata durante i soccorsi prestati a Salvatore De Fazio

Nel frattempo il magistrato Paolo Del Grosso, da qualche giorno facente funzioni alla testa della locale Procura, titolare del fascicolo, ha disposto l'esame autoptico sulla salma di De Fazio, spirato già nel pomeriggio di domenica durante il trasporto via Santa Maria a Olginate, teatro dell'agguato, verso l'Ospedale Manzoni di Lecco dove è arrivato esanime. Il conferimento dell'incarico ad un anatomopatologo scelto dall'Ufficio è previsto per domani mattina, alla presenza degli avvocati Nadia Invernizzi e Roberto Bardoni in rappresentanza, quali persone offese, dalla consorte e dai figli del frontaliere, già autotrasportatore presso la società Autotrasporti Parisi, di proprietà del suocero. Presenzierà, nominando un proprio consulente, anche l'avvocato Marcello Perillo, nominato dalla consorte di Valsecchi, quale - al momento - unico indagato per l'accaduto e dunque per l'assassinio del 47enne e il ferimento del fratello, Alfredo De Fazio, ricoverato in prognosi riservato all'ospedale di Varese dopo essere stato raggiunto da due colpi d'arma da fuoco esplosi anche sul suo indirizzo prima che riuscisse a mettersi al riparo nell'androne di un palazzo di via Al Crotto.
Articoli correlati:
14.09.2020 - Sparatoria di Olginate: si cerca un calolziese la cui auto era in via Albegno, fuggito poi su una moto
13.09.2020 - Olginate: è morto prima dell'arrivo in ospedale Salvatore De Fazio, il 47enne ferito nella sparatoria di via Santa Maria
13.09.2020 - Olginate: sparatoria in via Santa Maria, uomo sull'asfalto in fin di vita. Un altro trova rifugio in un condominio. Aggressore in fuga
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco