• Sei il visitatore n° 164.001.228
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 16 settembre 2020 alle 13:20

Sparatoria di Olginate, il sindaco: occorre continuare sulla strada dell'educazione alla legalità

Domenica era stato tra i primi ad arrivare in via Santa Maria, per accertarsi dell'accaduto personalmente, dicendosi poi sconvolto da un delitto così efferato, consumato in pieno giorno nel paese di cui è primo cittadino. Quest'oggi Marco Passoni torna a prendere la parola per una riflessione a partire proprio dell'assassinio di Salvatore De Fazio, freddato con una serie di colpi di pistola dalla stessa persona che ha ferito gravemente anche il fratello Alfredo.
Ecco il pensiero rivolto agli olginatesi dal borgomastro
.

Marco Passoni domenica sul luogo dell'omicidio
I fatti di domenica ci hanno toccato molto: è stata inferta con inaudita violenza una ferita alla comunità tutta. Un atto abnorme che lascia sgomenti e impone una condanna collettiva.
Il nostro primo pensiero è il cordoglio per la famiglia della vittima, cui rivolgiamo le nostre più sentite condoglianze per l'accaduto.
Come amministrazione abbiamo chiesto immediatamente, con ancora più forza un maggior presidio e controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine al fine di garantire sicurezza e tranquillità alla nostra comunità, ma soprattutto per evitare che il grave accaduto possa distruggere un tessuto sociale solido, una comunità sicura, un paese impegnato, presente e ricco di valori.
Vogliamo assicurare che tutti i soggetti e le risorse dell'amministrazione sono in questo momento dedicate alla collaborazione con le forze dell'ordine per fare chiarezza sulla triste vicenda e per rendere giustizia.
Questo episodio rappresenta la necessità di continuare, con ancora maggiore impegno, sulla strada già ben tracciata in questi anni dell'educazione ai diritti, al riconoscimento e al rispetto dell'altro, alla legalità.
In questo senso, la scuola, il mondo associativo, ma non solo, rimangono i centri privilegiati in cui si creano interazioni e integrazione, si incrociano i vissuti non solo dei figli, ma anche dei genitori e delle famiglie, si trasmettono quei valori di comunità grazie ai quali a volte si riescono a imboccare sentieri non battuti.
Un'esperienza straordinaria, quella della costruzione di relazioni, che germoglia nell'istituzione scolastica e cresce nel paese come collettivo di riferimento, coinvolgendoci tutti e rendendo ciascuno responsabile dei propri concittadini.
Sia questa la nostra prima reazione: una comunità che si ritrova senza paure per dimostrare cosa è buono e giusto, non solo per condannare. Se ci riusciremo, avremo già vinto.

Marco Passoni, sindaco
Articoli correlati:
15.09.2020 - Sparatoria di Olginate: disposta l'autopsia sulla salma di De Fazio. Ancora non si è trovato l'assassino
14.09.2020 - Sparatoria di Olginate: si cerca un calolziese la cui auto era in via Albegno, fuggito poi su una moto
13.09.2020 - Olginate: è morto prima dell'arrivo in ospedale Salvatore De Fazio, il 47enne ferito nella sparatoria di via Santa Maria
13.09.2020 - Olginate: sparatoria in via Santa Maria, uomo sull'asfalto in fin di vita. Un altro trova rifugio in un condominio. Aggressore in fuga
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco