Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 113.883.965
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 23/02/2021
Merate: 80 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 50 µg/mc
Valmadrera: 71 µg/mc
Scritto Giovedì 01 ottobre 2020 alle 09:54

Omicidio di Sogno: la Cassazione respinge il ricorso della difesa. 22 anni per Guzzetti

Roberto Guzzetti
Condanna definitiva per Roberto Guzzetti, unico imputato per l'omicidio della pensionata torrebusina Maria Adeodata Losa, trovata cadavere nella sua abitazione di Sogno, nel giugno del 2016.
La Cassazione ha infatti rigettato il ricorso presentato dalla difesa, confermando in ventidue anni la pena nei confronti del 62enne lecchese, arrestato un mese dopo il fatto di sangue e da allora detenuto presso il carcere di Monza.
Il neo difensore di Guzzetti (un legale del foro di Roma) si è rimesso - senza discussione in udienza - al ricorso precedentemente presentato dagli avvocati Marilena e Patrizia Guglielmana, che per quattro anni hanno assistito il presunto omicida, affrontando il dibattimento in Corte d'Assise a Como.
In primo grado il 62enne era stato condannato a 24 anni a fronte della richiesta dell'ergastolo avanzata dal sostituto procuratore Paolo Del Grosso, titolare del fascicolo di indagine. Nel luglio 2019 in Appello la pena era stata alleggerita di due anni, avvicinandosi al minimo previsto in caso di abbreviato, rito scartato subito dallo stesso Guzzetti sempre proclamatosi innocente rispetto ai fendenti che - nella cucina dell'abitazione condivisa con la sorella Leonilda, allettata e quindi impossibilitata a intervenire in difesa della sorella - hanno freddato l'87enne. Una sentenza che parlava di ''dolo d'impeto'' che la difesa aveva appellato, presentando ricorso per Cassazione, con l'udienza originariamente fissata per il 2 aprile e, causa Covid, rinviata al 30 settembre.
Due giorni fa dunque, è stata messa la parola fine alla vicenda giudiziaria, con la condanna definitiva a ventidue anni nei confronti di Roberto Guzzetti e la conferma di quanto stabilito dai giudici in secondo grado.
Articoli correlati:
21.12.2019 - Omicidio di Sogno: Roberto Guzzetti scrive agli amici dal carcere di Monza, ''non devo vivere qui''
12.11.2019 - Omicidio di Sogno: fissata la Cassazione. Pubblica udienza, il 2 aprile, per Guzzetti
02.07.2019 - Omicidio di Sogno: per i giudici Guzzetti agì d'impeto, la difesa prepara il ricorso per Cassazione
23.04.2019 - Omicidio di Sogno: pena alleggerita in Appello per Guzzetti. Il 'conto finale' scende a 22 anni
28.01.2018 - Omicidio di Sogno: mentre in aula deponeva la sorella della vittima, la pronipote Cristina era ai Soliti ignoti di Amadeus su Rai Uno
25.01.2018 - Omicidio di Sogno: cade un'aggravante, Roberto Guzzetti è condannato a 24 anni
25.01.2018 - Omicidio di Sogno, la difesa: 'Sulla soglia della sentenza, nessun pendolo può ancora oscillare'. Proposta una dinamica alternativa
25.01.2018 - Omicidio di Sogno, parla l'imputato Roberto Guzzetti: 'non ho ucciso nessuno'
24.01.2018 - Omicidio di Sogno: in Aula anche la sorella 98enne della vittima, la difesa insinua il dubbio su un altro possibile colpevole
24.01.2018 - OMICIDIO DI SOGNO: IL PM CHIEDE ALL'IMPUTATO DI CONFESSARE. E PROPONE L'ERGASTOLO
10.01.2018 - Omicidio di Sogno: 'non chiediamo l'abbreviato', la difesa di Guzzetti rinuncia al 'salvagente' del PM. In Aula anche il don
28.12.2017 - Omicidio di Sogno: il PM contesta 'fuori udienza' l'aggravante della crudeltà. Ora Guzzetti rischia l'ergastolo
07.12.2017 - Omicidio di Sogno: 'non l'ho premeditato ma è successo' ha detto Guzzetti a uno zio. Ma in Aula mantiene la sua versione
17.11.2017 - Omicidio di Sogno: prima infornata di torrebusini in Aula, ognuno con le proprie 'sottolineature'
16.11.2017 - Omicidio di Sogno, a carico di Guzzetti non solo un'impronta sulla scena del crimine: le indagini raccontate dai carabinieri
16.11.2017 - Omicidio di Sogno, la pronipote della vittima in Aula a Como: ''Tutto il sangue che una persona ha in corpo era lì per terra''
19.10.2017 - Omicidio di Sogno: 29 testimoni per la difesa di Guzzetti, 'convinto di non aver commesso il fatto'
25.01.2017 - Sogno: per la dotteressa Bertini, Guzzetti era consapevole al momento dell'omicidio
15.12.2016 - Omicidio di Sogno: a gennaio l’udienza per la perizia psichiatrica su Roberto Guzzetti
19.11.2016 - Omicidio di Sogno,la vittima ancora senza funerale. Don Roberto: 'Maria se lo merita'
22.09.2016 - Omicidio di Sogno: l'indagato era in grado di intendere e volere? 60gg per rispondere
17.09.2016 - Omicidio di Sogno: dopo 2 mesi di carcere Roberto Guzzetti sarà sottoposto a perizia
07.07.2016 - Omicidio di Sogno: il Gip non convalida il fermo ma Roberto Guzzetti resta in carcere. L'avvocato: 'era impossibile farlo rispondere alle domande'
07.07.2016 - Omicidio di Sogno: fondamentale per la risoluzione del caso la comparazione tra le impronte digitali di Guzzetti e le tracce trovate in casa della vittima. 'Fantasiosa a dir poco' la ricostruzione resa dall'arrestato
07.07.2016 - Omicidio di Torre de’ Busi: le impronte di Roberto Guzzetti sul luogo del delitto. L’arma non si trova, indagini in corso
07.07.2016 - Omicidio di Torre de' Busi: Roberto Guzzetti, 59enne di Lecco, con una seconda casa a Sogno, accusato dell’assassinio di Maria Adeodata Losa
07.07.2016 - Omicidio di Torre de' Busi: l'arrestato in tribunale per la convalida
13.06.2016 - Omicidio di Sogno: i vicini non si sono accorti di nulla e ora sono terrorizzati. Appello del sindaco:'chi sa si faccia avanti'
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco