Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 114.064.307
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 23/02/2021
Merate: 80 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 50 µg/mc
Valmadrera: 71 µg/mc
Scritto Giovedì 01 ottobre 2020 alle 12:13

Premana-Rancio: è scomparso padre Angelo, missionario del PIME

Padre Angelo Gianola
Era originario di Premana padre Angelo Gianola, il più anziano tra i missionari del PIME scomparso nella giornata di ieri alla Casa dei Missionari anziani a Rancio di Lecco, dopo una lunga vita al servizio del Vangelo. Nato il 19 marzo 1921, il religioso era entrato giovanissimo tra le file del Pontificio Istituto, di cui contribuì ad avviare il cammino in Brasile. A San Paolo è poi rimasto per ben 44 anni ricoprendo ruoli di diverso tipo, da coadiutore a vicario del cardinale, fino al rientro in Italia con altre responsabilità all'interno della Direzione generale del PIME. A metà degli anni Duemila l'approdo a Villa Grugana, che ospita percorsi di formazione e animazione per i giovani.
Quella vissuta a Calco è stata per lui "una seconda destinazione di missione", vissuta con gioia ed entusiasmo, durante la quale ha accompagnato i ragazzi in modo silenzioso, nella preghiera, consegnando loro anche delle parole che - come riportato in una nota sul sito di "Mondo e Missione" - "illuminano oggi la notizia della sua morte", avvenuta nella serenità della Casa di Rancio: «Io credo profondamente nella vita – diceva – perché è un immenso dono che Dio ci fa e che dobbiamo custodire più di ogni altra cosa. Oltre che per la vita, è necessario pregare anche per la morte, il momento in cui si è più vicini a Dio [...]. Questi sono gli anni più belli della mia vita. Ho accettato la mia fragilità di vecchio e mi trovo a vivere dei momenti meravigliosi».
Per domani, venerdì 2 ottobre, è in programma una S. Messa funebre riservata agli ospiti della struttura di Rancio; alle 11, poi, la salma di padre Angelo verrà accompagnata a Villa Grugana, dove sabato 3 alle 10 sarà celebrato il funerale aperto a tutti. Seguirà poi la sepoltura, probabilmente nella "sua" Premana.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco