Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 100.652.837
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 18/10/20

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 31 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Martedì 13 ottobre 2020 alle 14:47

Lecco: rapinò un conoscente in stazione fratturandogli la mandibola, va a giudizio

La stazione di Lecco
Ha già scontato, in parte in carcere e in parte in comunità, una precedente condanna a un anno irrogata nei suoi confronti dal tribunale dei minorenni di Milano, per reati inerenti lo spaccio di droga, la stessa contestazione mossa anche a suo fratello. Tornerà nuovamente al cospetto dei giudici Fabio C., classe 1997, nativo di Palermo ma residente a Lecco: quest'oggi è stato infatti rinviato a giudizio dal Gup Salvatore Catalano per un episodio ambientato nelle vicinanze della stazione cittadina.
Due anni fa, già maggiorenne dunque, il giovanotto affiancato da altro soggetto mai identificato avrebbe avvicinato uno straniero con il pretesto di farsi rendere da quest'ultimo 300 euro ricevuti in prestito. Dinnanzi al diniego del conoscente, i due aggressori avrebbero riservato al malcapitato calci e pugni allo scopo di sottrargli poi lo smartphone, le chiavi di casa e 37 euro conservati in una tasca. Rapina il reato contestato così a Fabio C. (in concorso con l'altro individuo rimasto ignoto).
Il 23enne è chiamato altresì a rispondere di lesioni gravissime per aver cagionato la frattura della mandibola allo straniero preso di mira, con prognosi di 90 giorni. La persona offesa non si è al momento costituita parte civile. Assistito dall'avvocato Marilena Guglielmana, l'imputato comparirà il prossimo 7 gennaio 2020 al cospetto del collegio giudicante del Tribunale di Lecco per l'avvio del procedimento a suo carico.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco