Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 100.652.305
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 18/10/20

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 31 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Mercoledì 14 ottobre 2020 alle 17:06

Lecco: il programma completo della nuova stagione di Teatro Invito

Per la STAGIONE DI PROSA sono nove gli spettacoli in cartellone nella nuova stagione di Teatro Invito, con un ulteriore evento finale fuori abbonamento a ridosso della celebrazione del 25 aprile, festa di Liberazione.
Si comincia venerdì 30 ottobre con “A riveder le stelle”, una sorta di lettura-concerto dedicata a Dante: brani dalla Divina Commedia con Luca Radaelli (voce) e Arrigo Cappelletti (pianoforte).
Il 21 novembre il Teatro Scientifico porterà in scena “Oggi è Otello”, una rilettura femminile della celebre tragedia shakespeariana.
L’11 dicembre appuntamento con “The boy’s blood”, uno spettacolo di Franco Acquaviva dedicato al poeta Dino Campana, una vita tra genio e follia, allestito dal Teatro delle Selve.
Il 14 gennaio, riflettori puntati su Andrea Pennacchi, l’attore veneto diventato celebre con il personaggio comico del “Poiana” presentato al programma televisivo “Propaganda Live” dell’emittente “La7”. Porterà in scena “Mio padre. Appunti sulla guerra civile”, un testo sulla ricerca del padre, partigiano e prigioniero, scritto dallo stesso Pennacchi.
A fine gennaio, inoltre, doppio appuntamento con “Dove sono le lucciole”, in locandina per venerdì 29 e sabato 30. Si tratta di un’opera dedicata alla poesia di Pier Paolo Pasolini, il cui debutto era previsto per la scorsa stagione ed è stato poi rimandato per l’emergenza covid. Interpretato da Fabio Scaramucci e Stefano Bresciani, vede la regia di Luca Radaelli.
Il 12 febbraio è di scena lo sport con “Invincibili. Storie di atleti che non si sono arresi” di e con Enzo Valeri Peruta. Uno spettacolo, come recita il sottotitolo, dedicato a quegli sportivi che magari hanno vinto e sono stati dimenticati oppure hanno perso delle gare ma che nella vita non si sono mai dati per vinti.
A marzo, sabato 6, si plana in Sardegna con “La vedova scalza” tratto dal romanzo di Salvatore Niffoi e messo in scena, per la regia di Maria Virginia Siriu, dalla compagnia “Theandric”. Ambientata nella Barbagia degli anni Trenta è una vicenda di vendetta e sopraffazione.
Ancora a marzo, venerdì 19, “Lemon Therapy”, una sorta di educazione sentimental-sessuale con Enrico Lombardi e Alice Melloni
Infine, venerdì 9 aprile, l’appuntamento è con “Dissipatio H.G.” dal romanzo del 1973 di Guido Morselli, diretto e interpretato da Roberto De Monticelli: una mattina un uomo esce di casa e scopre di essere rimasto l’unico abitante della Terra.
A chiudere la stagione, come detto, uno spettacolo fuori abbonamento: “Pesche miracolose” di e con Luca Radaelli di Teatro Invito. Si tratta della vita di un paese di provincia durante la Seconda guerra mondiale vista attraverso lo sguardo di un ragazzo.

Informazioni e biglietti – L’ora di inizio per tutti gli spettacoli è fissata alle 20.45. Abbonamento per l’intera stagione di prosa a 110 euro (ridotto 90, under 30 a 60 euro). Abbonamento per quattro spettacoli a scelta, 50 euro (ridotto 40). Biglietto singolo 15 euro (ridotto 12, under 30 a 9 euro). Prenotazione obbligatoria.

CONCERTI SPETTACOLO
Anche per questa stagione sono previsti appuntamenti di teatro musicale: sei le date in cartellone.
Il 13 novembre alle 20.45, serata con Simone Mauri (clarinettista) e Flaviano Braga (fisarmonicista) che presenteranno il loro nuovo disco di musica definita etno-jazz.
Due settimane dopo, il 27 novembre alle 20.45, “Steeldust” con Isabella Tosca e Maurizio Aliffi con una serie di brani tra jazz e bossanova.
Domenica 24 gennaio alle 16.30, “Tango sin antes ni después” con i ballerini di tango Margarita Klurfan e Walter Cardozo accompagnati da Sabrina Dente e Annamaria Garibaldi al pianoforte a quattro mani.
Domenica 7 febbraio alle 16.30, in programma uno spettacolo dedicato ai genovesi Luigi Tenco e a Fabrizio De André con Ferdinando Molteni (voce, chitarra) ed Elena Buttiero (pianoforte).
Domenica 21 febbraio alle 16.30, in scena Maurizio Di Fulvio (chitarra), Alessia Martegiani (voce), Ivano Sabatini (contrabbasso) per un concerto tra musiche brasiliane e melodie napoletane.
Infine il 13 marzo alle 20.45, “Do you want to know a secret” con il duo Domino Acoustic (Pier Panzeri, chitarra solista e cori; Fabio Bernardini, vocve e chitarra ritmica) e l’attore Gigi Maniglia per una storia dei Beatles.
Biglietti: per questa rassegna non sono previsti abbonamenti, bensì un biglietto d’ingresso a ogni spettacolo al prezzo ridotto di 9 euro. Prenotazione obbligatoria.

SPETTACOLI PER PICCOLI E FAMIGLIE
Dieci gli appuntamenti della rassegna “C’è spettacolo a teatro” - allestita in collaborazione tra Teatro Inviti e “Il cerchio tondo” -  dedicata a bambini e famiglie, con appuntamento alle 16 della domenica (biglietteria aperta dalle 15, biglietti per bambini e adulti a 5 euro; prenotazione obbligatoria).
Si comincia il 25 ottobre con “Alice nel paese delle meraviglie” con la compagnia dell’Erba Matta; l’8 novembre “C’era due volte un cuore” di Tib Teatro; il 22 novembre, “Le orecchie di zio coniglio” con la compagnia “Il bernoccolo”; il 29 novembre, “Nena” di Teatro Blu.
Due spettacoli sono inoltre previsti nell’atmosfera delle feste natalizie: il 13 dicembre “Un babbo a Natale” con il gruppo “Atgtp” e il 6 gennaio L’omino dei sogni” con Il cerchio tondo.
Altri due appuntamenti a gennaio: il 17 con “Pollicino pop” di Teatro Invito e il 31 con “Storia di un’amicizia” di Teatro Educativa Animazione.
Si chiude a febbraio con altri due appuntamenti: il 14 con “Meneghello e il castello di Tremarello” (compagnia “C’è un asino che vola”) e il 28 con “Il grande trionfo di Fagiolino” (Teatro del drago).

CINEMINIMO
Già partita anche la rassegna cinematografica organizzata in collaborazione tra Teatro Invito e Dinamo culturale. Con due serate già alle spalle (proiettati “Il paradiso probabilmente” di Elia Suleiman e “The milky way”, documentario di Luigi D’Alife) la programmazione di ottobre e novembre prevede altri sei appuntamenti, tutti al martedì con inizio alle 21.
Il 20 ottobre, sarà proiettato “L” di Babis Makridis, storia di un autista che vive notte e giorno nella sua auto; il 27 ottobre, “Alice e il sindaco” di Nicolas Pariser, un dialogo tra un politico in crisi e una filosofa; il 3 novembre, “Cattività” di Bruno Oliviero (il racconto dell’esperienza teatrale di Mimmo Sorrentino all’interno del carcere di Vigevano); il 10 novembre, “In ogni istante” di Nicolas Philibert, un documentario sui giovani che studiano per diventare infermieri; il 17 novembre, “Doppia pelle” di Quentin Dupieux, il delirio di un uomo diretto in una località di montagna. Infine, il 24 novembre, “L’apprendistato” di Davide Maldi, sulla vita di uno studente di una scuola alberghiera.
Biglietti – Abbonamento bimestrale 30 euro, abbonamento a quattro titoli 15 euro; biglietto singolo 5 euro (ridotto 4)- Prenotazione obbligatoria.

www.teatroinvito.it
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco