Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 100.652.923
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 18/10/20

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 31 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Giovedì 15 ottobre 2020 alle 17:42

Lecco: avrebbe toccato le parti intime di una 12enne, chiesti 5 anni per una donna

Avrebbe infilato le mani nelle mutandine della bambina che le era stata affidata, toccandola nelle parti intime. Questa la pesante accusa mossa nei confronti di una donna originaria del sudamerica, residente a Lecco, finita a processo per violenza sessuale. L'episodio in contestazione – sviscerato dinnanzi ai giudici con l'istruttoria celebrata a porte chiuse proprio in considerazione della minore età della persona offesa e della delicatezza del tema – risalirebbe al 7 marzo 2017. Quel giorno l'imputata avrebbe accolto nella propria abitazione una 12enne, figlia dei vicini di casa che le avevano chiesto di occuparsi della ragazzina in loro assenza. Un piacere di poche ore. Tempo sufficiente, secondo il racconto della presunta abusata, per finire vittima di attenzioni particolari, poi confessate alla madre, facendo scattare la denuncia a carico della straniera.  Quest'oggi la pubblica accusa ha chiesto la condanna della donna a 5 anni di reclusione. La difesa, rappresentata dall'avvocato Biagio Pignanelli, la sua assoluzione. Il verdetto del collegio giudicante del Tribunale di Lecco - presidente Enrico Manzi, a latere le colleghe Nora Lisa Passoni e Maria Chiara Arrighi - è atteso per il 10 dicembre.
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco