Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 100.655.092
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 18/10/20

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 31 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Venerdì 16 ottobre 2020 alle 12:58

Calolzio: dopo l'incidente le polemiche sulla sicurezza delle rotonde

Una foto scattata ieri dopo la perdita del carico
Strascico di polemiche a seguito dell'incidente verificatosi nel tardo pomeriggio di ieri lungo la Lecco-Bergamo all'altezza della rotonda del Marenzi. Il Gruppo Civico Cambia Calolzio partendo dal container perso da un autoarticolato in transito, torna ad attaccare le scelte delle passate amministrazioni cittadine, puntando il dito questa volta specificatamente sulla Giunta Arrigoni, senza rinunciare a tirare in ballo anche Marco Ghezzi, attuale primo cittadino.
 “Questa vicenda – viene infatti sostenuto -  pone una seria riflessione sulle responsabilità politiche della scelta di realizzare due rotonde, via Mazzini e via Padri serviti, pensate e progettate male senza tener conto della quantità di traffico presente sulle strade della nostra città e che sta esponendo quotidianamente i cittadini a rischi per la propria incolumità. Ricordiamo che l’ex giunta del Sindaco Arrigoni, di cui Ghezzi era capogruppo della Lega, ha speso oltre due milioni di euro per realizzare queste opere con l’obiettivo di rendere più scorrevole il traffico verso Lecco ma che nei fatti si è dimostrato solo uno spreco di denaro pubblico, sottraendo risorse economiche ad interventi per le fasce sociali più fragili e ad interventi per le scuole. In attesa della variante Lecco/Bergamo, opera che in qualche maniera può alleggerire il traffico pesante sul territorio, rileviamo il fallimento di questa amministrazione anche nell’evitare il transito dei mezzi pesanti dal centro cittadino. Il Gruppo Civico Cambia Calolzio ritiene che i cittadini calolziesi vogliono risposte concrete ai tanti problemi e non sentire le solite promesse elettorali, come è solito fare da questa maggioranza” la chiosa polemica che, come facilmente intuibile, ha innescato una serie di repliche.
“Il camion in questione, prima di tutto, non arrivava dal centro, bensì dal Pascolo” puntualizza l'assessore Luca Caremi. “Sicuramente qualche mezzo ancora transita, qualcuno autorizzato, qualcuno in violazione dei cartelli. Diversi servizi sono stati svolti, non è però possibile effettuare controlli in continuo. Considero la polemica del consigliere Colosimo fine a sé stessa, così non rende un buon servizio ai suoi elettori. Tra l'altro attacca la Giunta Arrigoni ma parte dei finanziamenti sono arrivati – così come per il semaforo intelligente di Vercurago – dalla Provincia, allora retta da Virginio Brivio”.
“Sostenere che le rotatorie creano un pericolo e sono uno spreco,  rinnegando vent'anni di opere pubbliche a livello nazionale, con il mero intento di attaccare la Lega, significa che davvero si è toccato il fondo. Incidenti ce ne saranno sempre e traffico ancor di più, qualcosa di costruttivo?” la risposta,poi, del consigliere Daniele Butti. “Per Cambia Calolzio, per fare un esempio, anche la Giunta Brivio a Lecco quindi ha peccato di errori, non ultimo la rotatoria di Maggianico? È assurdo pensare che i pericoli derivino dalle rotonde e non dalla velocità, dallo stato dei guidatori, dalle condizioni meteo o, come in questo caso, da un carico portato da un mezzo non idoneo e per giunta non legato. Chiedete con noi a gran voce la fine di un opera necessaria al territorio” l'invito all'opposizione e ai cittadini con riferimento al lotto San Girolamo della nuova Lecco-Bergamo.
La Polizia Locale ha convocato per domani il conducente dell'autoarticolato, per le contestazioni del caso, a comunicare dall'ipotizzabile mancata messa in sicurezza del carico, non legato.
Articoli correlati:
15.10.2020 - Calolzio: autoarticolato perde un container affrontando una rotonda sulla Lecco-Bergamo
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco