Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 100.651.447
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 18/10/20

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 31 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Sabato 17 ottobre 2020 alle 12:55

Interlaghina e Interlaghi: edizione 'senza fronzoli' per le regate veliche d'autunno nel golfo di Lecco

Nemmeno il Coronavirus è riuscito a fermare - almeno per ora - le due classiche regate veliche d'autunno sul ramo lecchese del Lario, pronte a salpare grazie alla sinergia tra Canottieri Lecco e Circolo Velico Tivano di Valmadrera: si tratta dell'ottava "Interlaghina" di classe Optimist e del 46° Campionato Invernale "Interlaghi" per cabinati, in programma rispettivamente nei prossimi due fine settimana.


Al microfono Marco Corti della Canottieri Lecco

Una (doppia) edizione "con pochi fronzoli", come ha tenuto a sottolineare Marco Cariboni in riferimento alle norme per la prevenzione del contagio che, essendo in continuo aggiornamento, quest'anno non lasciano grande spazio alle consuete previsioni della vigilia.


Il presidente della Canottieri Lecco Marco Cariboni

Salvo cambiamenti, sabato 24 e domenica 25 ottobre si inizierà con l'Interlaghina Optimist, valida anche come V Meeting della XV Zona, con in palio il Trofeo Fondazione per l'Infanzia Ronald McDonald Italia: il tutto con la regia del Circolo Velico Tivano, "cresciuto a dismisura negli ultimi anni" secondo il presidente della Canottieri Lecco, che sogna di vedere le due società unite quanto prima "in matrimonio".


Il presidente del Circolo Velico Tivano Giuseppe De Luca

"Per ora si può parlare solo di coppia di fatto" ha scherzato Giuseppe De Luca, "numero uno" del sodalizio sportivo valmadrerese che "pur non potendo vantare una grande tradizione ha raggiunto il traguardo del 25° anno di attività". "Credo che ora come ora la vela abbia buoni punti di riferimento su questo ramo del lago, e di conseguenza importanti margini di crescita" ha aggiunto, spiegando che l'Interlaghina prenderà il via sabato prossimo alle 13.00 con la prima prova e le altre (sei in totale sui due giorni) a seguire; domenica 25 i piccoli regatanti - che dovranno sempre indossare la mascherina - torneranno in acqua alle 8.30 per la conclusione della gara, le cui premiazioni si terranno al Circolo Velico Tivano. Pur con tutte le incertezze del caso, è prevista la partecipazione di un centinaio di atleti, compresi alcuni ragazzi provenienti dalla Svizzera: oltre 70 giovani saranno presenti già domani a Valmadrera per il IV Meeting zonale, "preludio" a quello del prossimo week-end.
Per il 46° Campionato Invernale Interlaghi nel golfo di Lecco, fiore all'occhiello della Canottieri, si dovrà invece attendere il fine settimana di sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre: la regata sarà l'occasione per rinnovare le storiche sfide di fine stagione sfruttando il Tivano da Nord - che in questo periodo comincia a farsi pungente - e la Breva da Sud che accompagnerà le barche nelle prime ore del pomeriggio; protagoniste in acqua le classi J24, H22, Fun, Meteor, Orza 6 e naturalmente la flotta degli Orc del Lario. In palio ci sarà il trofeo dedicato alla memoria di Luciano "Cianino" Riva, tra gli ideatori della Interlaghi.


Antonio Rossi, Antonio Rusconi, Sergio De Capitani (responsabile vela della Canottieri)



Enea Beretta (responsabile regate della Canottieri), Marinella Vassena (Circolo Velico Tivano), Giuseppe Banfi (Canottieri)

"Qui hanno imparato tutti con lui ad andare in barca" ha ricordato Giuseppe Banfi, con un pensiero di gratitudine al veterano della vela lecchese recentemente scomparso a 93 anni, ma allo stesso tempo con la consapevolezza che "ora si guarda al futuro, unendo le forze per continuare a offrire regate nell'arco di tutti i dodici mesi, cosa che si vede soltanto da queste parti".
"Sarà certamente un'edizione particolare, ma non per questo meno prestigiosa" ha commentato il campione olimpico Antonio Rossi, ammettendo di essersi avvicinato anche alla vela dopo tanti anni in canoa.


Il figlio e la moglie di Luciano "Cianino" Riva (Massimo ed Enza)

"È già una buona notizia poter parlare di sport praticato, in questi giorni" ha aggiunto il sindaco di Valmadrera Antonio Rusconi, soddisfatto della sinergia tra la storica società lecchese e il Circolo Velico Tivano del suo paese, di più recente formazione. "La vivacità delle associazioni è un vanto per un'Amministrazione Comunale, tanto più se dà vita a collaborazioni come questa, importanti anche nell'ottica di un ragionamento più ampio che può portare benefici all'intero territorio in ottica sportiva e turistica".



Come anticipato, i numeri dei partecipanti non sono ancora definitivi: molto dipenderà, neanche a dirlo, dai prossimi sviluppi dell'emergenza sanitaria, da valutare giorno dopo giorno. Allo stato attuale delle cose la prima prova dell'Interlaghi - su un totale di sei, per un massimo di tre al giorno - si svolgerà sabato 31 ottobre, con segnale di avviso alle 8.30: domenica 1, festa di Ognissanti, si disputeranno le gare conclusive, sempre di prima mattina. Le premiazioni - rigorosamente "senza sfarzi" - sono in programma alle 14.30 presso la Canottieri, nel rispetto delle norme in vigore.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco