Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 104.940.910
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 03/12/20
Merate: 38 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 32 µg/mc
Scritto Giovedì 29 ottobre 2020 alle 16:50

Amarcord: le cassettine del 31 ottobre, giornata del risparmio

Ritorna il 31 ottobre la giornata mondiale del risparmio: viene celebrata ogni anno dal 1924, quando fu decisa dopo un memorabile discorso del prof. Matteo Pantaleoni al primo congresso internazionale del risparmio, svoltosi a Milano. Il congresso esaltò il risparmio dell’ambito dei sistemi economici, sottolineò la funzione nazionale, internazionale, morale e sociale del risparmio stesso.

La giornata del risparmio riporta alla memoria quanto tante ripetuto nel corso dei più di 90 anni trascorsi da quell’assise milanese: il risparmio è fra le prime virtù che si insegnano ai figli. Così i bambini si abituano a non buttare i soldi “che il papà e la mamma faticosamente guadagnano e cominciano a farlo con una certa coscienza, man mano che vedono i risparmi nel salvadanaio tornare utili …. Dal salvadanaio al risparmio vero e proprio non c’è un gran salto: in pratica si tratta di applicare norme di buona volontà che i piccoli hanno imparato dai grandi”.

La giornata del risparmio porta alla memoria i libretti di piccoli versamenti, le cassettine salvadanaio, indicate come mezzo pratico per educare i figli alla sana virtù del risparmio. Le banche pubblicizzavano la data del 31 ottobre, invitando i genitori a richiedere le cassettine salvadanaio presso gli sportelli bancari.
Certo, la giornata è un’occasione per una panoramica economica internazionale, considerando i preoccupanti chiari di luna con l’emergenza sanitaria. Il discorso più popolare resta, comunque, quello legato alla memoria ed ai ricordi dei piccoli salvadanai, pronti a ricevere e custodire i minuscoli risparmi. Sui giornali del 31 ottobre si potranno trovare gli interventi dell’esperto che induce a considerare il valore del risparmio, di un notabile alla televisione per rinnovare agli ascoltatori un appello a continuare a sostenere il risparmio stesso, per rendere incisivo un impegno di andare avanti, di guardare lontano, anticipatori del futuro, secondo tempi e modi necessari.
Le minuscole cassettine salvadanaio erano in palio per gli alunni più meritevoli nei concorsi sul risparmio stesso: si concludevano con apposita cerimonia ufficiale di premiazione nella giornata del 31 ottobre. La foto che viene pubblicata risale agli anni ’60 dl Novecento, nella storia della Banca Popolare di Lecco, presso la sede centrale di piazza Garibaldi. E’ la premiazione di un concorso, con allineati i salvadanai da destinare agli alunni meritevoli. Si possono riconoscere nella foto il vice sindaco Antonietta Nava ed i due noti funzionari della BPL Cariboni e Grossi, apprezzati collaboratori in quegli anni dello storico presidente Mario Bellemo.
A.B.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco